sabato , 5 Dicembre 2020

Verso Pescara – Crotone, parla Oddo

Proprio il tecnico biancazzurro, alla vigilia dell’importante incontro, ha detto: “La mia gara non prescinde mai dall’avversario, non tanto per quanto riguarda la fase difensiva, ma per far male. È normale che quando faccio delle scelte le faccio in base a tante considerazioni: sullo stato dei miei giocatori, di quelli che andiamo ad affrontare, sulle partite successive, ecc. Adesso per i ragazzi è più dura di prima perché ci sono tanti giocatori per ruolo, tutti bravi. Qualcuno non era considerato nell’undici di partenza, ma grazie alle prestazioni convincenti hanno meritato la considerazione per l’undici titolare. Spesso i giocatori per l’undici di partenza si scelgono da soli, in base a come si allenano e alla partita da affrontare”.

Con il Crotone sarà un bel match nel quale si affrontano due squadre che giocano a viso aperto: “Nel caso tutto è possibile, giochiamo a viso aperto, sono due squadre che fanno di questo aspetto il principali pregio, quindi credo che sarà una bella partita, impegnativa. Poi ogni partita ha una storia a se, ma noi dobbiamo fare quello che sappiamo fare, cerchiamo di proporre un buon gioco e trovare soluzioni per far gol. Juric? È un allenatore che ha delle idee, fa giocare bene le sue squadre, gli piace attaccare con più giocatori, il suo gioco è simile a quello di Gasperini ed è un grande professionista al quale piace stare sul campo ed insegnare il calcio. Credo che nessuno si sarebbe aspettato il Crotone primo a questo punto, però la serie B è complessa, complicata, ogni domenica sappiamo che non c’è un risultato scontato. Il Crotone è una squadra che non si fa intimorire da nessuno, è una squadra che attacca e difende con tutti i giocatori”.

Infine Oddo ha speso qualche parola sui problemi societari: “I problemi societari non mi toccano minimamente perché il presidente ed i dirigenti non scendono in campo, ho contatti con loro nel periodo del calciomercato estivo ed invernale, per il resto io e la squadra ci concentriamo soltanto sul rettangolo verde. Non posso dare valutazioni perché non conosco bene i fatti. Dispiace a livello umano che ci siano degli attriti in società, ma in fondo queste cose sono sempre successe”.

Guarda anche

Roberto Breda è il nuovo allenatore del Pescara

Pescara. La Delfino Pescara 1936 comunica di aver affidato la guida tecnica della prima squadra …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 + 4 =