domenica , 16 Maggio 2021

Torre de’ Passeri, inaugurato il nuovo sottopasso pedonale che collegherà via Vignola e Largo della Stazione

Torre de’ Passeri. Una festa per Torre de’ Passeri, ma anche per l’intero comprensorio, che può vantare da oggi una nuova infrastruttura che, oltre a garantire la sicurezza nella stazione ferroviaria, permetterà anche di collegare di via Vignola e largo della Stazione, ricongiungendo così due quartieri del paese, diviso in due dal tracciato ferroviario.

Taglio del nastro, stamani, per il nuovo sottopassaggio ferroviario pedonale di Torre de’ Passeri, inaugurato, dal sindaco Piero Di Giulio, dal Direttore Produzione Ancona di Rete Ferroviaria Italiana(Rfi) Stefano Morellina e dal presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso. L’intervento rientra nell’ambito della velocizzazione della linea Pescara – Sulmona e nel programma di potenziamento delle linee ferroviarie interessate dal terremoto che nel 2009 ha avuto L’Aquila come epicentro.

Il nuovo sottovia ferroviario è riservato al traffico pedonale e provvisto di rampe, che lo rendono utilizzabile anche dalle persone a ridotta mobilità e con disabilità. L’opera è anche dotata di un impianto di pompaggio e smaltimento delle acque piovane. Duplice la funzione del nuovo sottopasso: da un lato consentirà ai viaggiatori di accedere ai binari, evitando di utilizzare la passerella a raso dei binari; dall’altro permetterà l’accesso direttamente dalla strada, con la realizzazione di un nuovo ingresso su via Vignola, la strada che si trova sul lato opposto alla stazione ferroviaria. Completa l’intervento la realizzazione del nuovo marciapiede del secondo binario della stazione, lungo 250 metri ed alto 55 cm – secondo lo standard previsto dai servizi ferroviari metropolitani – per facilitare l’entrata e l’uscita dai treni.

“Quello del sottopasso rappresenta un primo, importante intervento propedeutico alla realizzazione, a poche centinaia di metri, sempre ad opera di Rfi, di un sottopasso carrabile su via Roma che permetterà la soppressione del passaggio a livello che divide Torre de’ Passeri – ha precisato il primo cittadino Piero Di Giulio -. Accanto ai ringraziamenti verso Regione ed Rfi, il sindaco Di Giulio, ha voluto sottolineare come l’opera permetterà di migliorare la viabilità e la sicurezza dell’intero paese oltre ad essere importante per l’intero territorio in un’ottica di potenziamento sia della linea ferroviaria Pescara-Sulmona sia dei trasporti del territorio non solo su ferro, ma anche su gomma in modo da consentire ai piccoli centri di sopravvivere garantendo la mobilità non solo verso le città capoluogo, ma anche fra i piccoli comuni”.

Soddisfazione per quanto fatto è stata espressa dal direttore di Rfi Stefano Morellina che ha fatto notare che “il sottovia è stato realizzato direttamente sul posto, sotto i binari: una modalità costruttiva che – unita al fatto di aver lavorato prevalentemente di notte – ha permesso di ridurre al minimo le interferenze con la circolazione ferroviaria.” Gli interventi infatti sono stati realizzati da Rete Ferroviaria Italiana in soli 5 mesi. “In primavera – ha aggiunto il direttore di Rfi – partiranno poi i lavori per il sottovia carrabile”.

Ampio ed articolato l’intervento del presidente D’Alfonso che spiegando “il valore dei collegamenti infrastrutturali, in particolare quelli ferroviari”, ha fatto notare come le grandi città nascano dai trasporti. “Vi dovete pensare territorio, anche grazie ad un potenziamento della rete dei trasporti – ha detto D’Alfonso agli amministratori, agli studenti e ai tanti cittadini presenti. Opere come questa – ha aggiunto – permetteranno lo sviluppo di un ampio disegno che consentirà, per esempio, di raggiungere Roma su ferro in tempi ridotti”.

Presenti alla festa per l’inaugurazione del sottopasso tanti gli amministratori locali oltre che comunali. Capitanati dal presidente della Provincia di Pescara Antonio Di Marco c’erano i sindaci dei Comuni di Tocco da Casauria, Luciano Lattanzio; Pietranico, Francesco Del Biondo; Pescosansonesco, Nunzio Di Donato; Corvara, Guido Marganella Di Persio; Turrivalignani, Luigi Canzano; Bolognano, Silvina Sarra; Castiglione a Casauria, Gianluca Chiola e Salle, Maurizio Fonzo). Presente anche il consigliere regionale Alberto Balducci, il parroco di Torre de’ Passeri Don Mauro Pallini, le dirigenti dell’Istituto Comprensivo Antonella Pupillo e dell’Itc Patrizia Corazzini insieme ad una nutrita rappresentanza di studenti oltre al Comandante di compagnia dei Carabinieri di Popoli, il capitano Antonio Di Cristofaro e di stazione, il luogotenente Camillo Renzetti e il maresciallo Massimo Petrucci. C’era anche una nutrita rappresentanza dell’associazioni torresi, dalla Croce rossa (che ha sede proprio in stazione), alla Torre Spes Basket, alla Torrese Calcio, al Circolo Bocciofili, oltre a tanti cittadini.

Guarda anche

Coronavirus: Verì, piano per consentire le visite agli ospiti delle strutture residenziali

Pescara – Recuperare le relazioni affettive interrotte a causa della pandemia tra gli ospiti delle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci + 1 =