giovedì , 20 Gennaio 2022

A Torre de’ Passeri celebrata la Giornata europea dei Giusti nel ricordo di Vincenzo Baccalà

Torre de’ Passeri– Questa mattina il Sindaco di Lanciano Mario Pupillo ha partecipato alla Celebrazione della Giornata europea dei Giusti a Torre de’ Passeri per ricordare il lancianese Vincenzo Baccalà, insignito del titolo di Giusto tra le Nazioni.Una cerimonia intensa quella che ha coinvolto stamane, lunedì 7 marzo, a Torre de’ Passeri oltre cento studenti degli istituto secondari di primo e secondo grado intervenuti in occasione della celebrazione della Giornata europea dei Giusti, per ricordare, in particolare, Vincenzo Baccalà antifascista e comunista italiano, nato a Lanciano il 21 marzo 1893 e morto ad Odessa il 29 novembre 1937 che in epoca fascista emigrò in Unione Sovietica e nel periodo delle Grandi purghe staliniane venne arrestato e condannato per attività controrivoluzionaria e poi fucilato a soli 40 anni.

Il nome di Vincenzo Baccalà,
Giusto fra le Nazioni,
è stato inciso su una mattonella
all’ingresso del Parco dei Giusti
di Torre de’ Passeri.

La sua storia è stata raccontata ai ragazzi dagli studiosi e storici Gianni Orecchioni ed Enzo Fimiani che ne hanno tracciato la biografia, inquadrandola in quegli anni di grandissimi stravolgimenti: gli studi a Torino, la prima guerra mondiale e poi ancora la rivoluzione russa e l’ascesa del fascismo in Italia, l’espulsione dalla madre patria e il trasferimento in Unione sovietica, fino alla morte per fucilazione, con l’avvento al potere di Stalin, in un gulag.

Alla cerimonia, promossa dal Comune e dall’Istituto tecnico economico che propose nel 2014 l’inaugurazione di un Parco dei Giusti tra le Nazioni a Torre de’ Passeri, ha preso parte con il sindaco Piero Di Giulio, il primo cittadino di Lanciano Mario Pupillo che ha ringraziato le istituzioni locali per la cerimonia in onore del concittadino Vincenzo Baccalà, “una storia così intensa e carica di spunti di riflessione che potrebbe essere raccontata attraverso un film – ha detto Pupillo – Ai ragazzi chiedo di riflettere, anche solo per un attimo, su ciò che è stato e su cosa possiamo fare noi oggi”. 

Vincenzo Baccalà
Vincenzo Baccalà

“Questa Giornata – ha spiegato il sindaco Piero Di Giulio – è di particolare significato perché insegna alle nuove generazioni il valore della responsabilità e si pone in linea con le attività di studio ed approfondimenti che vengono portate avanti da Comune ed istituzioni scolastiche. I Giusti che hanno salvato delle vite umane ci richiamano al dovere morale di prevenire i genocidi ed ogni forma di atrocità di massa. Voglio quindi ricordare insieme a Vincenzo Baccalà, anche gli altri Giusti d’Abruzzo: Alfredo De Marco, Giuseppina Rucci e Giulia De Marco (Atessa – Chieti), Roberto Castracane (Villa Santa Maria – Chieti), Emidio e Milietta Iezzi (Guardiagrele – Chieti) e Don Gaetano Tantalo (Villavallelonga – L’Aquila)”. “Una storia emblematica del nostro Novecento consegnata alla Storia grazie al lavoro storiografico della moglie di Baccalà, Pia Piaccioni e che andrebbe approfondita – hanno detto all’unisono Orecchioni e Fimiani – una vicenda privata, dentro grandi scontri ideologici che dimostra  da un lato tutta l’assurdità dell’ideologia e dall’altro il valore della resistenza morale ai totalitarismi. Assente per impegni istituzionali il presidente della Provincia Antonio Di Marco che ha inviato il suo saluto. L’iniziativa, messa in campo dal Comune di Torre de’ Passeri e dall’Ite, è sostenuta da Gariwo, Gardens of the Righteous Worldwide (foresta dei Giusti), un’associazione nata a Milano nel 2000 su iniziativa di Gabriele Nissim, ebreo, e Pietro Kuciukian, armeno, per ricordare le figure esemplari di resistenza morale ai regimi totalitari nella storia del Novecento, anche attraverso l’istituzione di luoghi della memoria in diverse parti del mondo.

Guarda anche

Città Sant’Angelo, Premio internazionale Mario Provino consegnato ai vincitori VIDEO

Città Sant’Angelo. Per ricordare Mario Provino, la famiglia e l’università dell’Adriatico -Ecampus, con sede in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 + otto =