lunedì , 30 Novembre 2020

Licenziamenti alla Brioni: nell’incontro di questa sera a Penne decisa una grande mobilitazione per mercoledì 9 marzo

Penne – Si è appena concluso l’incontro iniziato nel pomeriggio, nella sala consiliare del comune di Penne e convocato dal Sindaco  Rocco D’Alfonso per organizzare al meglio la partecipazione alla manifestazione di protesta che si terra mercoledì 9 a Pescara davanti alla Regione Abruzzo.

La riunione ha visto la partecipazione  di un folto pubblico di cittadini e lavoratori della Brioni, delle tante associazioni cittadine, dei rappresentanti provinciali e regionali di CGIL,CISL e UIL e di tutti i sindaci dell’area vestina ( D’Andrea di Civitella Casanova, Di Lorenzo di Villa Celiera, Florindi di Città S.Angelo, Starinieri di Loreto Aprutino, Fidanza di Montebello di Bertona, Lacchetta di Farindola e Catani di Picciano), di consiglieri comunali e delle maggiori forze politiche locali

Nel corso dell’assemblea sono stati sottolineati oltre alla gravità dei preannunciati 400 licenziamenti per gli attuali lavoratori e per l’intera area, l’importanza di coinvolgere in una battaglia che si preannuncia molto lunga e difficile, gli esponenti politici regionali e nazionali in per cercare insieme di scongiurare quella che potrebbe essere una vera e propria sciagura dal punto di vista economico e sociale.

Per sostenere la massima partecipazione comuni e sindacati sosterranno le spese per gli autobus che partiranno mercoledì mattina e che porteranno a Pescara centinaia di persone per una mobilitazione di popolo che potrebbe essere decisiva per le sorti dei 400 lavoratori a rischio.

Guarda anche

Crisi industriali nel teramano: Pepe (PD) chiede un cambio di passo alla Giunta Marsilio

Pepe “striglia” la Giunta Marsilio e si unisce a Confindustria e ai sindacati nel chiedere …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × cinque =