mercoledì , 3 Marzo 2021

Stella Maris: Orsini “possiamo celebrarne il funerale”

“Ci arrendiamo, stacchiamo la spina e ribattezziamo l’edificio “Stella cadente Maris”, –continua Orsini– poichè la struttura rimasta abbandonata per decenni oggi è definitivamente morta per mano dell’inerzia della politica. Farò posizionare una cassa da morto davanti alla struttura che dovrà essere un messaggio e una provocazione artistica simbolo del fallimento delle Istituzioni che a causa della loro  miopia e idiozia hanno ammazzato un edificio che avrebbe potuto rilanciare il turismo e l’economia. E allora se poteva diventare un fiore all’occhiello oggi quel fiore è un crisantemo che depositeremo sopra alla lapide artistica nuovo simbolo della struttura. Diciamo anche basta ai lavori di riqualificazione che da anni si ripetono con spese esorbitanti a carico della collettività. Lasciamola così com’è senza più ripararla, fatiscente e con una tomba e crisantemi dinanzi; la gente quando passerà dinanzi ammirerà lo scempio e avrà la certezza del fallimento della politica”

Guarda anche

Giulianova, consiglio comunale ‘chiuso’ ai giornalisti. Sga: “Plastica lesione dei principi di democrazia”

Giulianova – «Chiudere le porte del consiglio comunale ai giornalisti non rappresenta soltanto una  inaccettabile …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × tre =