venerdì , 24 gennaio 2020
Home » Passioni » People » Aggressione fascista a Pescara: Visita di Mazzocca allo Scumm

Aggressione fascista a Pescara: Visita di Mazzocca allo Scumm

“Immaginiamo che tutto sia scaturito dal cartello posto all’ingresso dello Scumm – spiega il titolare del circolo Arci Luca Falcone a Mazzocca e Morante riferendosi alla scritta colorata che invita razzisti, sessisti, omofobi o str**** a non entrare – Si tratta di una scritta che non abbiamo inventato noi ma che, in giro per il mondo, s’incontra spesso nei locali. Ancora troppo pochi ma ce ne sono diversi. E indica dei capisaldi sui quali tutti dovremmo essere d’accordo”.
“La solidarietà nei confronti di chi è stato colpito da un attacco di stampo fascista è un dovere da parte di chi come noi, temporaneamente, ha la fortuna, l’onere e l’onore di rappresentare le istituzioni. Ma è ancora di più un obbligo morale e politico per osteggiare e contrastare quel sentimento di indifferenza che purtroppo in alcuni animi alberga ancora – ha commentato Mazzocca – E’ proprio l’indifferenza che fece precipitare nell’oblìo del ventennio fascista il nostro Stato, la nostra Italia. Grazie al sacrificio di moltissimi italiani che non hanno esitato ad immolarsi per il bene supremo della democrazia, è possibile vivere in uno stato di convivenza civile come quello al quale siamo stati abituati dal 1945 in poi. Il patto che gli italiani hanno stretto con la Carta Costituzionale del ’47 ci permette di vivere in serenità e in pace la più bella Costituzione del mondo”.
“Trovo intollerabile che al giorno d’oggi si debba ancora assistere ad azioni di questo tipo – sottolinea Morante – La reazione della cittadinanza e delle formazioni democratiche sarà compatta e numerosa. Non c’è spazio per il fascismo che ha già fatto troppo male alla nostra Nazione”.
Nel condannare le aggressioni di matrice neofascista, si legge nella nota stampa, Art 1 Mdp non mancherà di partecipare alla manifestazione promossa dall’ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia), dal Comune di Pescara, dall’Arci e dall’ArciGay che si terrà nel capoluogo adriatico sabato 27 maggio dalle ore 16.30 presso il Parco Villa De Riseis in occasione della Giornata antifascista che si celebrerà su territorio nazionale.

Guarda anche

Vincenzo Pelliccione, l’abruzzese con la valigia di cartone che divenne “Chaplin dell’Italì”

di Daniela Musini Era nato a Rosciolo dei Marsi, un borgo di Magliano dei Marsi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × tre =