lunedì , 11 dicembre 2017
Via S. Gottardo a Montesilvano, questa mattina
Home » Focus » Cronaca » Maltempo, allagamenti e disagi

Maltempo, allagamenti e disagi

Pescara – Nella giornata di ieri il Centro Funzionale d’Abruzzo della Protezione Civile, in considerazione delle previsioni meteorologiche, aveva emesso un avviso di criticità regionale per i giorni 14, 15 e 16 novembre con previsione di “codice rosso” (criticità elevata) per le zone costiere della regione e “codice arancione” (criticità moderata) per le zone meridionali.
Molti i comuni che già da ieri, avevano ordinato la chiusura delle scuole per la data di oggi e attivato il C.O.C, Centro Operativo Comunale. Dopo ore di pioggia ininterrotta già alle prime luci dell’alba tante le segnalazioni di allagamenti e smottamenti. 

AGGIORNAMENTI SULL’ONDATA DI MALTEMPO IN ABRUZZO 

PESCARA

Teodoro su maltempo. “Costantemente al lavoro su tutto il territorio.
Diverse le zone allagate, ma si rientra alla normalità.
Didattica ancora sospesa domani, al via le stime dei danni”

 

“Niente attività didattica nelle scuole pescaresi di ogni ordine e grado anche nella giornata di domani, giovedì 16 novembre per agevolare il rientro alla normalità della città dopo l’ondata di maltempo e le piogge che dalla notte scorsa sono cadute a ritmo impressionante su tutto il territorio.

Rientrati gli allagamenti lungo viale Marconi e nella zona stadio dove le principali arterie sono state riaperte già a metà pomeriggio, grazie alla mobilitazione di uomini e mezzi che ha reso operative sulle emergenze 10 idrovore per aspirare l’acqua.

Riaperti i sottopassi. Restano chiusi solo quelli di via Raiale e di Fontanelle; a scopo precauzionale e finché l’allarme del fiume non sarà completamente rientrato, inaccessibili restano le golene.

Nel pomeriggio è stata verificata anche una segnalazione fatta dai residenti di un condominio di via Giustino De Cecco, circa la presenza di un liquido oleoso in strada, misto all’acqua che ha invaso la carreggiata che collega via Misticoni a via d’Annunzio. Sul posto insieme al vicesindaco Antonio Blasioli e al dirigente del Settore Manutenzione Pierpaolo Pescara, si è recata anche la ditta incaricata dall’Amministrazione di effettuare rilievi e sondaggi per capire l’origine e la provenienza dei ristagni.

Nella mattinata di domani ci occuperemo anche di ripristino della sicurezza di alcune strade, dove si sono formate delle vere e proprie voragini, sia nel centrale Corso Vittorio, quanto nelle zone collinari e periferiche: per operare la città è stata divisa in quattro quadranti e su ognuna agirà una squadra con asfalto a freddo. Il Centro Operativo Comunale resta attivo per seguire l’evolversi della perturbazione, che da codice rosso è passata oggi a codice arancione nell’aggiornamento del bollettino del Centro Funzionale della Regione Abruzzo.

Restano chiusi ancora i parchi, dove non si sono registrati particolari problemi, chiusi anche i cimiteri.

Nella giornata di domani si procederà alla stima dei danni causati alle strade. Restano ancora chiuse via Spaventa, via Celommi, via Musone e via dei Peligni, dove hanno operato costantemente squadre comunali e della nostra Protezione civile per dare assistenza alla popolazione sin dalle prime ore di questa mattina. Da stamane preoccupante era la situazione del fiume, che ha superato per un periodo limitato il livello di attenzione e quella dei fossi Vallelunga e Fosso Grande, che sono stati sotto il limite di guardia e hanno assolto pienamente alla loro funzione, facendo defluire l’acqua in arrivo dalle varie zone della città e attualmente non danno problemi.

Un grazie va a tutti quanti coloro che hanno lavorato incessantemente oggi e continueranno a farlo, nonché ai cittadini che segnalando e collaborando con le nostre squadre, hanno resto questa emergenza più affrontabile”.

 

Niente scuola domani, giovedì 16 novembre Controlli sulla praticabilità delle vie nelle zone più colpite dalle piogge 

Niente scuola anche per la giornata di domani, giovedì 16 novembre, per il perdurare delle condizioni di maltempo e al fine di poter effettuare le verifiche della percorribilità di tutte le vie cittadine. L’attività didattica resta dunque sospesa nelle scuole di ogni ordine e grado della città.

E’ stata emessa questa mattina una “Comunicazione di superamento del livello di preallarme per il fiume Pescara” il Centro Funzionale d’Abruzzo ha comunicato che la lettura del livello idrometrico del fiume Pescara nella stazione idrometrica “Pescara a Santa Teresa” ha segnalato il superamento della soglia di allarme ed una rapida crescita.

Il Coc ha lavorato tutta la notte per affrontare l’allerta che si è rivelata davvero importante per via della pioggia caduta stanotte.
La situazione strade: si circola in tutta la zona a nord del fiume, su via Umbria si lavora per regolarizzare il transito.
A sud del fiume problemi per via Falcone e Borsellino, via Spaventa e via Celommi (su queste ci sono imprese che lavorano con idrovore). Si sta risolvendo la circolazione su Via Marconi/via Pepe, via Musone, a San Donato, è purtroppo chiusa.
Fosso Vallelunga è sotto il livello di guardia, ma a titolo precauzionale, per la mole di precipitazioni avute nella notte è stato messo a disposizione il palazzetto dello sport e il servizio di TUA per condurvi famiglie e residenti intorno al canale nel caso dovesse riprendere a piovere e la situazione dovesse cambiare.

 

MONTESILVANO 

AGGIORNAMENTO DELLE 22:30

Liberate dall’acqua via Umbria, via Veneto, via Piemonte, via Lucania, via Trentino, via Lazio, via Valle d’Aosta, via Cairoli. Riaperti i sottopassi di via Aldo Moro, via De Gasperi, e viale Europa lato monti. Al lavoro le pompe idrovore in via L’Aquila, via Isonzo, viale Abruzzo, via Maremma, via Liguria, via Italica, via Venezia Giulia, via Sulmona. Resta il livello di superamento della soglia di allarme del fiume Saline, sotto continuo monitoraggio. Si raccomanda la massima prudenza. Per segnalazioni al Coc sono attivi i numeri: 0854481216, 0854481326.

 

Maltempo, Maragno: “Emergenza straordinaria”.
Anche domani, giovedì 16 novembre scuole chiuse

«Abbiamo disposto la sospensione delle attività didattiche di ogni ordine e grado anche per la giornata di domani, giovedì 16 novembre. Una decisione presa alla luce dell’emissione di un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse da parte del Centro funzionale d’Abruzzo, che interessa le prossime 24-36 ore». A dirlo è il sindaco Francesco Maragno che prosegue: «L’emergenza meteo che ci ha colpito è sicuramente eccezionale. Moltissime le forze impegnate tra Polizia Locale, Protezione Civile, Croce Rossa, con l’ausilio di 12 pompe idrovore giunte anche da L’Aquila, Avezzano e Mosciano Sant’Angelo, oltre a Vigili del Fuoco,  operai e i tecnici comunali. Abbiamo disposto la chiusura per oggi e per domani, giovedì 16 novembre, del Palasport di via Senna. Il fiume Saline è sotto costante monitoraggio, anche alla luce del superamento del livello della soglia di allarme emesso dal Centro funzionale d’Abruzzo».

Si sono verificati degli smottamenti su Strada della Fontana e via Fonte delle More già contenuti. Movimento franosi su via Fonte d’Olmo. Interventi hanno riguardato via Tommaseo e sono in corso ricognizioni in tutte le scuole che proseguiranno nella giornata di domani».

AGGIORNAMENTO DELLE 15:15

In azione sul territorio 11 pompe idrovore che stanno lavorando su via Calabria, viale Abruzzo, via Trentino, via Maremma, via Liguria, via Italica, via Umbria e sul sottopasso viale Europa. In arrivo altre 3 pompe idrovore, da L’Aquila e da Mosciano Sant’Angelo. Chiuso il lungomare tra via Marinelli e viale Europa, e i 3 sottopassi. Resta il livello di superamento della soglia di allarme del fiume Saline, sotto continuo monitoraggio. Chiuso per oggi, mercoledì 15 novembre e domani, giovedì 16 novembre, il Palasport di via Senna. Si raccomanda la massima prudenza. Per segnalazioni al Coc sono attivi i numeri: 0854481216, 0854481326.

AGGIORNAMENTO DELLE 13:15

Il Centro Funzionale d’Abruzzo comunica che è stato emesso dal Dipartimento della Protezione Civile Nazionale l’Avviso di condizioni meteorologiche avverse del 15 novembre 2017. Dal pomeriggio di oggi, mercoledì 15 novembre 2017 e per le successive 24-36 ore si prevede il persistere di precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale. I fenomeno saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, possibili grandinate e forti raffiche di vento.In azione 15 pompe idrovore su tutto il territorio. Per segnalazioni al Coc sono attivi i numeri: 0854481216, 0854481326.

AGGIORNAMENTO DELLE 12:15

Ancora in azione le pompe idrovore lungo le traverse a mare. Entrata in azione una nuova idrovora giunta da Avezzano su via Italica. Altre due stanno arrivando da L’Aquila. In azione Polizia Locale, Protezione Civile, Croce Rossa, tecnici comunali, Vigili del Fuoco di Montesilvano e di Penne. Ancora interdetto al traffico il lungomare tra via Marinelli e viale Europa e i sottopassi di via De Gasperi, viale Europa e via Aldo Moro. Smottamenti hanno riguardato via Strada della Fontana e via Fonte delle More. Resta il livello di superamento della soglia di allarme del fiume Saline, sotto continuo monitoraggio. Si raccomanda la massima prudenza. Per segnalazioni al Coc sono attivi i numeri: 0854481216, 0854481326.

 AGGIORNAMENTO DELLE 10:15

Prosegue il lavoro di Polizia Locale, Protezione Civile, Croce Rossa e tecnici comunali. In azione sei pompe idrovore: tre si trovano in via Calabria, mentre le altre tre sono lungo via Liguria, via Trentino e viale Europa. Ancora interdetto al traffico il lungomare tra via Marinelli e viale Europa. Una settima è in arrivo da Avezzano e verrà azionata su via Italica. Uno smottamento ha riguardato via Strada della Fontana. Resta il livello di superamento della soglia di allarme del fiume Saline, sotto continuo monitoraggio. Si raccomanda la massima prudenza. Per segnalazioni al Coc sono attivi i numeri: 0854481216, 0854481326.

AGGIORNAMENTO DELLE 8:30

Il Centro funzionale d’Abruzzo ha emesso una comunicazione di superamento della soglia di allarme ed una rapida crescita del Fiume Saline. A titolo precauzionale si pre allerta la cittadinanza interessata a prestare la massima attenzione e prendere le dovute precauzioni a salvaguardia dell’incolumità di persone e cose. E’ in corso un costante monitoraggio.
Prosegue il lavoro delle pompe idrovore per liberare il sottopasso di Viale Europa, via Calabria, via Piemonte, via Liguria e via Trentino. Chiusi al traffico il lungomare nel tratto tra via Marinelli e viale Europa e i sottopassi di via De Gasperi e viale Europa.
Si comunica, inoltre, che le selezioni, fissate per la giornata odierna, mercoledì 15 novembre, per il concorso indetto dall’Azienda Speciale sono rinviate.
Per segnalazioni al Coc sono attivi i numeri: 0854481216, 0854481326.

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 7:00

Uomini e mezzi della Protezione Civile, della Croce Rossa e della Polizia Locale sono al lavoro su tutto il territorio per gestire l’emergenza maltempo. Sono stati chiusi al traffico il sottopasso di via De Gasperi e di Viale Europa. Interdetto alle auto il lungomare nel tratto tra via Marinelli e viale Europa. Allagamenti sono stati registrati lungo le traverse a mare. Sono in azione tre pompe idrovore per liberare dall’acqua il sottopasso di Viale Europa, via Calabria e via Piemonte. Stanno per raggiungere il territorio anche altre due pompe idrovore della Protezione Civile de L’Aquila che verranno azionate su via Liguria e via Trentino. Nella notte si è registrata la caduta di un albero, già rimosso dai Vigili del Fuoco, lungo via Togliatti, mentre sono in corso le operazioni per la rimozione di un altro albero caduto in contrada Giardino.
Si raccomanda la massima prudenza. Per segnalazioni al Coc sono attivi i numeri: 0854481216, 0854481326.

CHIETI
il sindaco annuncia, situazione sotto controllo

Personale del Comune e della Protezione Civile al lavoro dalla notte. Da domani riprenderanno le attività didattiche

Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, questa mattina ha presieduto una riunione operativa presso il Centro Operativo Comunale – C.O.C. – attivato nel pomeriggio di ieri a seguito del bollettino del Centro Funzionale d’Abruzzo con il quale si comunicava la criticità elevata (CODICE ROSSO) per avverse condizioni meteo – per un aggiornamento su quanto provocato dalle abbondanti precipitazioni. Al termine dell’incontro, il Sindaco rende noto che, a partire dalla giornata di domani, giovedì 16 novembre, le attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado – dagli asili nido alle scuole superiori di secondo grado – riprenderanno regolarmente.

«La situazione, al momento, è sotto controllo – ha sottolineato il Sindaco – grazie all’operato del personale reperibile del Comune, coordinato dall’Ing. Paolo Intorbida, dei volontari di Protezione Civile e degli addetti di Formula Ambiente che, nel corso della notte e nella mattinata odierna, hanno costantemente monitorato e gestito la situazione. A loro un ringraziamento per quanto sin’ora svolto.

Sul territorio si sono verificati 13 smottamenti di cui tre – Strada Spelorzi, Strada Storta e Strada Mucci – più di intralcio per la viabilità a causa del fango riversatosi sulle carreggiate  che verrà rimosso non appena cesserà di piovere.

In mattinata è stata effettuata una ricognizione su tutti gli edifici comunali e in primo luogo sulle scuole dove, nella giornata odierna, è stata sospesa l’attività didattica in via prudenziale. Nello specifico sono state attenzionate infiltrazioni già note in tre scuole: primaria Villaggio Celdit, primaria Corradi e Asilo Nido di  via Arenazze. Non appena il tempo lo permetterà saranno effettuati interventi di ristrutturazione per i quali sono già stati predisposti i relativi progetti.

Non è pensabile – stigmatizza il Sindaco – che, nei casi di emergenza da Codice Rosso, si continui a fare affidamento solo sul senso di responsabilità dei Sindaci, lasciati a gestire una vera e propria spada di Damocle con azioni preventive quali la chiusura delle scuole. I Comuni non possono essere lasciati soli, con i già miseri bilanci, ad affrontare situazioni tali, dove la priorità è fornire servizi al cittadino al fine di ridurre al minimo i disagi e con i volontari di Protezione Civile che non hanno risorse economiche dovendosi rimettere a quel poco che i Comuni possono elargire.
L’emergenza – conclude il Sindaco – non può essere affidata solo ai Comuni, alle prese con la ben nota carenza di personale, il quale va ringraziato per la dedizione mostrata nei momenti  di maggior bisogno».

A seguito dei sopralluoghi effettuati, sono state rilevate le seguenti maggiori criticità:
via Solferino: linea della pubblica illuminazione interrotta a causa della caduta di 2 querce abbattutesi sulla sede stradale;
via per Popoli, intersezione con via per Casalincontrada:  caduta di un albero;
via Marvin Gelber: crollo di un palo della pubblica illuminazione;
via Baroncini, angolo via de Turre: cedimento asfalto per rottura fognaria;
via Polacchi e via Molino: smottamenti e piccole frane;
via Turchi: chiusura del sottopasso viario;
via Giovanni Paolo II: allagamento di una cabina Enel.
via d’Acquisto, alloggi Ater: allagamento a seguito dei quale sono intervenuti i volontari di Protezione Civile.

 

MALTEMPO:PREVISTO CODICE “ARANCIONE” E “GIALLO” SU ABRUZZO

L’Aquila – Dalla mezzanotte di oggi, 15 novembre e per le successive 24 ore il Centro Operativo Funzionale della Protezione Civile regionale ha dichiarato lo stato di Criticità Moderata (“Codice Arancione”) per rischio idraulico diffuso sui Bacini “Tordino-Vomano”, del Pescara, “Alto Sangro” e Basso Sangro”. Lo rende noto il sottosegretario alla Presidenza della Regione con delega alla Protezione Civile, Mario Mazzocca. Sempre per la giornatadi domani 16 novembre è previsto lo stato di Criticità Ordinaria (“Codice Giallo”) per rischio idrogeologico localizzato sulle zone di allerta del Bacino dell’Aterno e della Marsica.

Mazzocca rivolge l’invito ai Comuni delle zone di allerta in cui è prevista criticità, a prestare particolare attenzione e a mettere in atto le azioni previste dal Piano di Emergenza Comunale, in special modo nelle zone in cui sono presenti movimenti franosi in atto e sulle aree percorse dai recenti incendi. Per approfondimenti e informazioni sull’evoluzione climatica vedi: http://allarmeteo.regione.abruzzo.it. (Regflash) GIZZI/171115

L’AQUILA 15.11.2017 – h.11:00.

A seguito del perdurare dei fenomeni previsti dall’ avviso di criticità del 14.11.2017 emesso dal Centro Funzionale d’Abruzzo, durante la notte tra il 14 e 15 Novembre sono giunte alla Sala Operativa Regionale di Protezione Civile numerose segnalazioni relative a criticità e disagi causati dalle copiose precipitazioni che hanno interessato tratti stradali e invaso locali seminterrati nei Comuni costieri delle Province di Teramo e Pescara, nonché sono stati eseguiti puntuali interventi nei Comuni di Chieti e Lettomanoppello.

La Struttura Regionale di Protezione Civile ha raccomandato ai comuni interessati l’apertura dei Centri Operativi Comunali e l’attivazione del sistema di Protezione Civile territoriale. Al momento risultano aperti n. 40 C.O. C. nelle quattro Province abruzzesi.

Notevole è il contributo in termini di uomini e mezzi da parte delle Organizzazioni di volontariato di protezione civile intervenute con idrovore per liberare garages, sottopassi e locali seminterrati allagati, in particolare nel comune di Montesilvano.

Continua l’attività di monitoraggio dei corsi d’acqua a rischio esondazione, tra i quali: il Pescarina nel Comune di Turrivalignani, l’Alento nel chietino, il Pescara (zona Spoltore), il Saline e il Fino nel pescarese.

Inoltre sono in atto le attività di monitoraggio dei versanti a rischio frana. A livello di viabilità sono da segnalare le temporanee interruzioni alcune strade provinciali del teramano soprattutto nella zona di Atri dove si regista il picco di precipitazioni (oltre 200 mm di pioggia in 24 ore); interessate da smottamenti con sensi alternati su tratti viari nella Provincia di Pescara. svariati interventi anche nel comune di Silvi Marina dove risultano numerosi smottamenti che hanno comportato la temporanea chiusura di strade comunali e provinciali.

Sotto osservazione le frane di Campli e Civitella del Tronto.

La Sala Operativa e il Centro Funzionale d’Abruzzo in configurazione h24 seguono costantemente la situazione e coordinano le azioni operative dei soggetti coinvolti.

PENNE

EVACUATO APPARTAMENTO IN VIA SANTO SPIRITO
A causa delle forti piogge della scorsa notte, intorno alle 5 di questa mattina, è stata evacuato un appartamento allagato situato in contrada Santo Spirito, dopo l’intervento dei vigili del fuoco e del comando di polizia municipale che hanno messo in salvo gli occupanti.
Problemi anche nel centro storico, in particolare nella zona di Santa Croce, dove alcuni scantinati sono stati allagati dall’acqua.
Per quanto riguarda la viabilità, su alcuni tratti di campagna, sono stati segnalati smottamenti e piccoli cedimenti. In contrada Baricelle, lungo la strada che conduce in località Quattrostrade, tra Penne e Picciano, ci sono allagamenti che sono in via di risoluzione. Il sindaco Mario Semproni, ieri sera alle 20, ha attivato il Centro operativo comunale per gestire l’attività di emergenza; la protezione civile sta monitorando le 250 km di strade pennesi insieme con i tecnici comunali.

“Abbiamo la situazione monitorata – ha detto il sindaco Mario Semproni -. Abbiamo ricevuto chiamate per alcune frane e smottamenti registrate nella periferia; al momento non abbiamo grosse problematiche”. Per le chiamate di emergenza è stato attivato un numero di telefono: 348-39.73.986.

 

Guarda anche

Magic 10 e lode, anche Termoli si arrende

Chieti. Decima vittoria stagionale per la Magic, che vince con la determinazione dei forti contro un Termoli che ha avuto unicamente il merito di non gettare la spugna e arrendersi quando sembrava ormai vicino al tracollo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 + 4 =