mercoledì , 19 Giugno 2024

Atti vandalici a piazza Salotto: danneggiata la fontana “big piano”

Nella notte un gruppo di ragazzi ha distrutto alcune componenti del Big Piano

PESCARA – È un atto vandalico gravissimo quello avvenuto nella notte appena trascorsa a piazza della Rinascita, dove è stata danneggiata la fontana musicale interattiva. Alcuni giovani si sono divertiti ad entrare e uscire dal Big Piano, anche per raccogliere le monetine che si trovavano all’interno, sul fondo. Questa mattina la scoperta dei dipendenti del Comune e la decisione, inevitabile, di non accendere la fontana, essendo stata danneggiata e, quindi, da riparare. Il sindaco Carlo Masci ha denunciato l’accaduto e la Polizia Locale ha provveduto ad acquisire dal Centro Elaborazioni Dati le immagini riprese dalle telecamere per avviare le indagini finalizzate all’identificazione dei responsabili. Piazza della Rinascita, infatti, è presidiata dall’impianto di videosorveglianza del Comune. 

È assurdo che ci si diverta in questo modo, danneggiando il patrimonio pubblico“, ha commentato il sindaco Carlo Masci dopo essere stato informato dell’accaduto. “Una notte brava che trovo davvero incomprensibile, oltre che deprecabile, perché non è giusto che siano i pescaresi a pagare per l’azione scellerata di alcuni giovani. Sono certo che saranno individuati quanto prima, grazie alle telecamere posizionate in piazza che certamente hanno ripreso l’azione di questi giovani all’interno del Big Piano“, il cui funzionamento è affidato a un impianto tecnologicamente avanzato (l’opera è stata realizzata due anni fa e inaugurata il 24 dicembre 2022). “Le telecamere dovrebbero essere un deterrente per chi pensa di infrangere la legge ma, in occasioni come questa, gli occhi elettronici diventano preziosi alleati di chi indaga per identificare gli autori dei reati commessi ai danni della nostra città“.

Guarda anche

Riserva del Borsacchio: una querela dal WWF per invettive sui social

Teramo – Il WWF Italia ha depositato una querela nei confronti di un utente Facebook, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *