sabato , 17 agosto 2019
Home » Sport » Chieti Calcio Femminile, Samantha La Mattina: ‘A Napoli per fare risultato’

Chieti Calcio Femminile, Samantha La Mattina: ‘A Napoli per fare risultato’

Chieti. Il Chieti Calcio Femminile sta sorprendendo per i risultati ottenuti in questo inizio stagione: con una rosa quasi completamente rinnovata è secondo in classifica a dieci punti, dietro la capolista Roma. Domenica impegnativa trasferta a Napoli dove le neroverdi affronteranno una delle maggiori pretendenti al salto di categoria. Samantha La Mattina è uno dei …

Chieti. Il Chieti Calcio Femminile sta sorprendendo per i risultati ottenuti in questo inizio stagione: con una rosa quasi completamente rinnovata è secondo in classifica a dieci punti, dietro la capolista Roma. Domenica impegnativa trasferta a Napoli dove le neroverdi affronteranno una delle maggiori pretendenti al salto di categoria.

Samantha La Mattina è uno dei tanti volti nuovi della formazione di mister Lello Di Camillo. Con il pensiero la giocatrice torna alla vittoria di domenica scorsa contro il Real Colombo: tre punti preziosi arrivati con una convincente prestazione.

“Non abbiamo sottovaluto l’avversario sebbene avesse zero punti: la nostra forza è il gruppo, non ci arrendiamo mai e lottiamo su ogni pallone. Se rimaniamo unite e ci aiuteremo l’una con l’altra potremo avere buoni risultati come quelli che stiamo ottenendo in questo momento”.

Proprio il gruppo è infatti la vera arma di questa squadra: “Io venivo da altre realtà, dall’esterno vedevo il Chieti come una società seria e una squadra forte come gruppo, l’anno scorso ha deluso le aspettative. In questa stagione ci sono tante ragazzine e anche noi più esperte abbiamo da imparare da loro, non ci dobbiamo mai sentire arrivate. Punto molto sul gruppo perché vedo che siamo molto affiatate anche fuori dal campo: se c’è un problema si risolve insieme. Possiamo solo crescere e migliorare, ci potremo togliere delle belle soddisfazioni se rimarremo così unite”.

Si diceva all’inizio dei buoni risultati ottenuti finora dalla squadra: “Sinceramente non mi aspettavo questi risultati da subito – precisa Samantha La Mattina – Quando si rinnova una squadra quasi totalmente è difficile capirsi dall’inizio e creare il giusto clima immediatamente. Ad oggi ritiro ogni mio dubbio iniziale: stiamo facendo bene e continueremo a farlo, sono molto fiduciosa”.

La partita di domenica prossima a Napoli è indubbiamente un ostacolo duro per le neroverdi. Questa l’opinione sul match della neroverde: “Durante questa settimana c’è stata qualche difficoltà ad allenarsi per le avverse condizioni meteo, ma ormai ci conosciamo bene e quindi credo che non questo non rappresenterà un problema domenica. Il Napoli è una squadra forte, penso però che ogni partita sia diversa dalle altre. Tutte le squadre giocano con il coltello fra i denti, noi dobbiamo rispondere alla stessa maniera. Ci vorrà la giusta concentrazione, quella che abbiamo avuto finora. Conosciamo il nostro potenziale e siamo consapevoli anche dei nostri limiti, sarà importante avere il carattere che abbiamo mostrato nelle scorse partite”.

Quel carattere messo in mostra soprattutto a Catania dove il Chieti ha giocato in dieci per quasi tutto il secondo tempo riportando a casa un preziosissimo punto: “A Catania abbiamo avuto tanta difficoltà. Io sono entrata sul 2-2: mantenere in dieci quel risultato era fondamentale e ci siamo riuscite, per me è stato un pareggio che vale come una vittoria. Loro pensavano di aver già vinto sul 2-0, noi siamo state brave a tirare fuori la solita grinta. Non mi sono accorta che giocavamo in dieci: sono stata messa in campo dal mister che mi ha indicato cosa fare e l’ho fatto, abbiamo cercato di non prendere gol ed è arrivato un punto importantissimo. Credo sinceramente che più le partite sono difficili e più noi tiriamo fuori il carattere. Anche domenica scorsa lo abbiamo fatto, ma la mentalità è stata diversa: quando affronti le grandi sei sempre pronta a dare di più. Domenica avremo contro una squadra che ha un punto in meno di noi dunque daremo il massimo, vogliamo fortemente rimanere in scia della Roma, poi il pallone è rotondo e tutto può succedere. Non so fare previsioni sulla partita: andiamo lì per portare a casa punti e magari vincere. Non conosco molto il Napoli non avendo io mai disputato un campionato di Serie B. A volte però secondo me è meglio non conoscere: vai in campo e fai semplicemente ciò che il mister ti ha ordinato. Sarà dura giocare su un campo difficile: dovremo mettere in pratica tutto ciò che abbiamo imparato finora e dovremo giocare a testa alta.

Samantha La Mattina non fa mistero di essere speranzosa sulla partita e sul campionato: “Spero in un risultato positivo, ho molta fiducia in noi, nel mister e nello staff che ci segue. L’ambiente è positivo e si avverte: quando si sente la fiducia è veramente importante, si lavora serenamente e senza ansie. Quando sono arrivata qui ero preoccupata visto che non avevo mai partecipato ad un campionato come la B con ritmi così alti, per me era una realtà completamente nuova. Ora sto bene, le mie compagne mi hanno aiutato ad inserirmi al meglio. È il mio primo anno in B: ho giocato sempre a calcio, poi sette anni di calcio a 5 e sono ora tornata al calcio che mi mancava troppo”.

Sugli obiettivi stagionali del Chieti Samantha La Mattina ha le idee chiare: “Si deve rimanere coi piedi per terra: non bisogna crederci né troppo né poco nel terzo posto. Si deve continuare a lavorare come stiamo facendo in maniera serena, senza fare proclami, ma ovviamente ci credo nell’obiettivo. La sconfitta alla prima partita è stata frutto di una squadra un po’ in rodaggio, domenica dopo domenica siamo cresciute e le cose sono migliorate. Non dovremo mollare mai facendo sempre ciò che ci dice il mister”.

Guarda anche

Tombesi, due ortonesi in prima squadra: Francescano e Cupido

Ortona. Come annunciato già da alcune settimane, l’intenzione della società per la stagione 2019/2020 è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due + dieci =