mercoledì , 17 gennaio 2018
Home » Culture » Cultura » Recupero luoghi culturali, il Governo assegna 800mila euro a Villa Santa Maria

Recupero luoghi culturali, il Governo assegna 800mila euro a Villa Santa Maria

Villa Santa Maria. E’ di 800mila euro la cifra assegnata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri al comunedi Villa Santa Maria per il recupero e la messa in sicurezza di Palazzo Castracane.

“Un bel risultato – commenta il sindaco Pino Finamore – come amministrazione, dal momento del nostro insediamento, abbiamo puntato alla riqualificazione del centro storico sia come attrattiva turistica ma anche e soprattutto come patrimonio storico- culturale della collettività che lo abita”. “Ricevere una delle cifre più alte assegnate ai paesi della provincia di Chieti – aggiunge – è per noi motivo di grande soddisfazione”.
Il finanziamento fa parte del progetto “Bellezza – Recuperiamo i luoghi culturali dimenticati” varato dal Governo e volto alla valorizzazione delle strutture di interesse storico e artistico che spesso sono abbandonate e, inevitabilmente, dimenticate.
In provincia di Chieti sono stati finanziati complessivamente circa 6 milioni di euro, 800mila dei quali a Villa Santa Maria.
Palazzo Castracane si trova nel cuore del borgo, è un edificio in stile romanico rurale abruzzese, la sua costruzione risale al 1800. Il nome del palazzo è dovuto alla famiglia Castracane che ha sfornato personalità importanti per il paese e vanta una cappella a proprio nome nella chiesa Madonna in Basilica con le tombe di Saverio e Alessandro Castracane.

Guarda anche

Convenzione sulla mobilità di area vasta. Critici i comitati greenway ‘improvvisazioni  sull’emergenza inquinamento’

Pescara - Con un intervento che pubblichiamo integralmente i i comitati greenway nati a tutela della funzione sociale della strada parco criticano quanto emerso dalla riunione sulle strategie per combattere l’inquinamento atmosferico, estesa dal Comune di Pescara ai Comuni di Montesilvano, Francavilla, San Giovanni Teatino, Spoltore e Città Sant’Angelo per promuovere una strategia di area vasta sull’ambiente e sulla mobilità sostenibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici − otto =