mercoledì , 17 luglio 2019
Home » Sport » Super Lalli: il Chieti sbanca Penne 1 -2

Super Lalli: il Chieti sbanca Penne 1 -2

Penne. Quinta vittoria consecutiva e ottava vittoria esterna stagionale lontano dall’Angelini. Dulcis in fundo il pareggio dell’Angolana sul Giulianova (1-1) che permette ai teatini di guadagnare due punti sui giallorossi, riaprendo di fatto il torneo di Eccellenza. Il Chieti F.C. 2.0 di Umberto Marino è la regina di questo primo scorcio del girone di ritorno. …

Penne. Quinta vittoria consecutiva e ottava vittoria esterna stagionale lontano dall’Angelini. Dulcis in fundo il pareggio dell’Angolana sul Giulianova (1-1) che permette ai teatini di guadagnare due punti sui giallorossi, riaprendo di fatto il torneo di Eccellenza.

Il Chieti F.C. 2.0 di Umberto Marino è la regina di questo primo scorcio del girone di ritorno. Solo successi, l’ultimo questo pomeriggio sul terreno difficile del Penne per 1-2. Prestazione maiuscola di tutto il collettivo dopo un primo tempo giocato quasi alla perfezione, dove in più di una circostanza si è sfiorata la terza marcatura. Ancora Lalli a segno (doppietta per il Capitano e sedici gol), da questa sera nuovo capocannoniere del campionato, supportato da un Catalli in versione super. Superato Di Paolo del Giulianova rimasto fermo a quindici gol. I Teatini sul finire di frazione subiscono il rigore che permette ai vestini di rientrare in partita con Di Ruocco. Nella ripresa i neroverdi giocano in modo intelligente e conservano il prezioso vantaggio rispondendo colpo su colpo alla sfuriate degli avanti biancorossi che sono rimasti in dieci, in virtù dell’espulsione rimediata dal centrocampista Reale al 75’ per doppia ammonizione. Il Chieti deve fare a meno di Ricci e Selvallegra, entrambi infortunati. In panchina Felli che entrerà nella ripresa. Torna dal primo minuto Catalli preferito a Margarita.

Solito modulo 4-2-3-1 con Salvatore tra i pali, Giannini, De Fabritiis, Di Sabatino, Costantini, Simonetti, Sassarini, Leone, Bordoni, Catalli, Lalli. Rispondono i locali, allenati da Giandomenico, con l’ex D’Addazio a guidare il pacchetto arretrato e davanti con il trio offensivo formato da Rodia, Cacciatore e Di Ruocco. Prima del fischio d’inizio entrambe le tifoserie hanno ricordato la tragedia di Rigopiano ad un anno dal terribile evento che ha spezzato ventinove vite.

La prima occasione è di marca locale al 10’ con Coletta che tira centralmente tra le braccia di Salvatore. Il Chieti aumenta la pressione e trova il vantaggio al 17’ con Lalli che raccoglie un cross invitante di Catalli e da due passi di testa batte D’Amico. Il Penne sbanda paurosamente e dopo appena tre minuti Catalli ha l’occasione per raddoppiare ma il suo pallonetto termina alto. Passa un giro di lancette ed i neroverdi raddoppiano: Bordoni è bravissimo a recuperare palla sull’errore della difesa pennese e cedere l’assist a Lalli che solo davanti a D’Amico non deve far altro che insaccare la sfera in rete con un destro imprendibile. 0-2 e partita in ghiacchio per il Chieti. I tifosi giunti dal capoluogo teatino possono festeggiare la sedicesima marcatura del bomber. Dopo il secondo gol brutta tegola in casa neroverde: è costretto ad uscire dal terreno Simonetti per un problema al dito della mano, arrivato dopo uno scontro di gioco con un avversario, che non gli consente di continuare a giocare. Al suo posto dentro Comparelli. Il Penne dopo l’uno-due del Capitano ci mette un po’ a riorganizzarsi e prova a farsi vivo con Rodia al 27’ ma il suo tiro termina fuori dallo specchio della porta. Al 30’ altri applausi per una bell’azione in velocità della coppia Lalli-Catalli con quest’ultimo che entra in area di rigore ma getta alle ortiche tutto quello di buono fatto sparando alto. Il match è vivo più che mai. Il Penne prova a rialzare la testa nel finale di tempo creando altre occasioni. Di contro il Chieti, su azione di contropiede,si divora il terzo gol sempre con Lalli che sul secondo palo raccoglie dal fondo l’assist di Catalli: questa volta D’Amico si supera respingendo con un colpo di reni la sfera destinata in rete. Proprio a pochi secondi dal termine della prima frazione Salvatore commette fallo su Cacciatore all’interno dell’area di rigore nel tentativo di rinviare il pallone che controlla male con i piedi. L’arbitro Sciubba di Pescara assegna il penalty. Dagli undici metri Di Ruocco non sbaglia e accorcia le distanze per i vestini.

Nel secondo tempo il Chieti cerca di continuare a far male alla difesa di casa ma rischia di prendere il gol del pareggio al 57’ con Ballanti lasciato solo dalla difesa neroverde che raccoglie di testa il cross con il contagiri di Rodia, palla che termina di un soffio sul fondo. Il Penne in questi minuti produce il massimo sforzo per pareggiare i conti ma non è lucido sotto porta. I neroverdi si rifanno vivi al 70’ con Catalli, ma il suo pallonetto in area termina alto. Due minuti più tardi ancora Penne insidioso con un cross velenoso del sempre pericoloso Rodia che impegna Salvatore in uscita. Al 75’ l’arbitro estrae il secondo giallo ai danni di Reale che è costretto ad uscire dal campo. Di fatto, da qui in avanti non accadrà più nulla, con il Penne che timidamente cerca qualche sortita che la difesa neroverde è brava a bloccare. Dopo tre minuti di recupero il Chieti può così alzare le braccia al cielo e festeggiare nel migliori dei modi questa vittoria pesantissima su un campo difficile. I ragazzi raccolgono l’incitamento e gli applausi dei tifosi che anche oggi hanno cantato per 90’ minuti e trascinato il Chieti ai tre punti. Ora il Giulianova è a – 3. Campionato vivo più che mai. Il Chieti di oggi incarna perfettamente lo spirito di mister Marino: squadra battagliera che non molla mai.

Adesso testa alla Coppa Italiacon il ritorno della semifinale in programma Mercoledì pomeriggio all’Angelini con la Torrese (ore 14:30) per ribaltare il punteggio e andare in finale. Domenica prossima, invece, nuovo turno casalingo con il Miglianico.

IL TABELLINO
PENNE – CHIETI F.C. 1 – 2 (1 – 2)
Marcatori: 17’ e 21’ Lalli (Ch), 46’pt Di Ruocco su rigore (Pe)
PENNE: D’Amico, Manocchia(82’Di Fazio), Ballanti, Iannascoli(91’Bianchini), D’Addazio, Zeetti(45’Camporesi), Rodia, Reale, Coletta(77’Savini), Cacciatore, Di Ruocco
A disposizione: Di Norscia, Silvaggi, Rossi
Allenatore: Luigi Giandomenico
CHIETI F.C.: Salvatore, Di Sabatino, Bordoni(56’Felli), Catalli(90’Margarita), Giannini, Sassarini, Simonetti(22’pt Comparelli), Leone, De Fabritiis, Costantini(91’Calderaro), Lalli
A disposizione: Massa, Fruci, Ferrante
Allenatore: Umberto Marino
Ammoniti: Di Sabatino, Catalli (Chieti F.C.), Zeetti, Reale, D’Addazio (Penne)
Espulsi: Reale per doppia ammonizione al 75’
Recupero: 1’pt e 3’st
Arbitro: Sciubba di Pescara

Guarda anche

A Martinsicuro tappa promozionale dell’Italia Beach Soccer 2019

C’è anche Martinsicuro nel circuito del grande beach soccer. Domenica 28 luglio la spiaggia truentina ospiterà una tappa promozionale del tour dell’Italia Beach Soccer 2019. A sfidarsi, in questa spettacolare disciplina che, negli anni, ha conquistato sempre più appassionati in tutto il Paese, ma non solo, le nazionali di Italia, Portogallo, Canada e Bielorussia. In campo, nel nuovissimo impianto di beach soccer creato dall’Amministrazione comunale in un tratto di spiaggia funzionale alla pratica di discipline sportive, in grado di coniugare sport e spettacolo, sul Lungomare Europa (all’altezza dello Chalet Uma Beach/Camping Riva Nuova), si sfideranno tanti campioni del passato e atleti amatissimi di questo sport che, tra palleggi sopraffini, colpi al volo, acrobazie e giocate strabilianti, sapranno certamente incantare il pubblico che, a queste sfide, accorre sempre numeroso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 + sette =