venerdì , 16 novembre 2018
Home » Sport » Eccellenza, Chieti – San Salvo 3-1

Eccellenza, Chieti – San Salvo 3-1

Chieti. Il Chieti F.C. piega il San Salvo 3 – 1, tornando al successo pieno dopo due turni di astinenza e l’eliminazione dalla Coppa Italia patita in settimana dal Giulianova ai calci di rigore. Successo numero 14° in campionato per i ragazzi allenati da Umberto Marino che restano al terzo posto, in scia del Martinsicuro, …

Chieti. Il Chieti F.C. piega il San Salvo 3 – 1, tornando al successo pieno dopo due turni di astinenza e l’eliminazione dalla Coppa Italia patita in settimana dal Giulianova ai calci di rigore.

Successo numero 14° in campionato per i ragazzi allenati da Umberto Marino che restano al terzo posto, in scia del Martinsicuro, distante un solo punto. Croce e delizia, protagonista di giornata, Giacomo Costantini (al suo primo gol in campionato) che sigla il vantaggio momentaneo del Chieti nella prima frazione. Nella ripresa, il giovane esterno classe 97’, rischia di vanificare tutto deviando il tiro di Caprarola verso la propria rete per il pareggio San Salvese. Nel finale di partita esce fuori l’orgoglio e la tenacia del team neroverde, prima con Catalli su rigore, e poi, in pieno recupero Simonetti mette in cassaforte il risultato. Il San Salvo, però, esce a testa alta dall’Angelini e conferma i progressi con il cambio della guida tecnica.

Mister Umberto Marino deve fare a meno degli assenti Lalli e Margarita (infortunati), Di Sabatino e Iommetti non convocati. Spazio, quindi, dal primo minuto per il classe 2000 Cellucci, al suo esordio in campionato. Da notare che i neroverdi termineranno l’incontro con cinque under in campo. Michele Gelsi, sulla panchina del San Salvo da due settimane, che ha preso il posto dell’ex neroverde Stefano Sgherri (presente in tribuna), schiera Cialdini tra i pali, coppia d’attacco under formata da Colitto e Caprarola. Prima del calcio d’inizio è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Bruno Pace, ex allenatore del Chieti per due stagione, dal 1998 al 2000. Splende il sole all’Angelini, ma la giornata è fredda.

Squadre corte in avvio di gara e ritmi bassi fanno da cornice ai primi minuti di gioco. L’unico sussulto di un certo rilievo, è al 10’: traversone di Ricci che mette in apprensione la difesa ospite con il pallone che attraversa tutta l’area di rigore. Alla seconda occasione il Chieti passa: corre il 22’, azione prolungata dei neroverdi con Bordoni che serve l’assist vincente a Costantini che tira fuori dal cilindro un bellissimo tiro a giro che si spegne alle spalle Cialdini. L’esterno neroverde corre verso la curva Volpi per festeggiare la sua prima marcatura in campionato. Al 28’ altra bella combinazione Catalli-Bordoni, con il centrocampista che prova la botta secca, palla alta. Gli ospiti provano ad alzare la pressione nel finale di primo tempo, rendendosi pericolosi dalle parti di Salvatore in due circostanze: prima su punizione al 31’, Polisena scalda i guantoni di Salvatore che smanaccia in corner, successivamente, al 38’ mischia furibonda in area di rigore con la conclusione finale di Maccione che termina out. La ripresa delle ostilità vede il primo avvicendamento in casa neroverde: dentro Selvallegra fuori Bordoni.

Proprio l’esterno per tutto il secondo tempo sarà la spina nel fianco della difesa e risulterà pericoloso in diverse circostanze. Ripresa che si apre sulla falsariga del primo, ha rilento. L’episodio che non t’aspetti arriva al 54’: svarione della difesa neroverde con il tiro di Caprarola deviato verso la porta da Costantini. Per il Chieti F.C. è tutto da rifare. Reazione sui piedi di Selvallegra che prova a sfondare sull’out di sinistra servendo Catalli, ma da due passi da Cialdini, il tiro è debole. La partita, nel frattempo, si accende con le squadre che si allungano. Il San Salvo non disdegna qualche sortita offensiva senza mai impensierire la retroguardia teatina. Il giovane Selvallegra è sempre nel vivo dell’azione, ma in più di una circostanza sbaglia l’ultimo appoggio. Marino tenta il tutto per tutto al 75’ inserendo l’esterno Calderaro, con la speranza di infilare la difesa ospite che rischia grosso poco dopo grazie all’ennesima incursione di Selvallegra che non va a buon fine. Ci prova Catalli all’80’ su punizione, ma un difensore biancazzurro spedisce in corner. Il Chieti, nel finale, prova ad attaccare con orgoglio e tanta determinazione sciupando l’occasionissima con Sassarini, su cross di Calderaro, che da ottima posizione spedisce di poco a lato. Il Chieti continua il forcing e viene premiato all’88’, grazie al calcio di rigore concesso dall’arbitro Leone che vede una trattenuta in area di rigore. Dal dischetto si presenta Catalli che scarica in rete un preciso rasoterra angolatissimo, dove Cialdini intuisce ma non può nulla. Festa grande per il fantasista marsicano che festeggia sotto la Volpi! Non finisce qui. In pieno recupero c’è gloria anche per Simonetti che batte Cialdini con un preciso rasoterra da fuori area. Termina 3 – 1 per il Chieti F.C. Successo prezioso che fa morale. Ora testa al big match di match di domenica prossima, sempre all’Angelini, con il Martinsicuro dell’ex Di Fabio.

TABELLINO
CHIETI F.C. – SAN SALVO 3 – 1 (1-0)
CHIETI F.C.: Salvatore, Ricci(75’ Calderaro), Felli, Fruci, Bordoni(45’st Selvallegra), Cellucci(88’st Leone), Catalli, Sassarini, Simonetti, De Fabritiis, Costantini A disposizione: Massa, Giannini, Zawko Allenatore: Umberto Marino

SAN SALVO: Cialdini, Ramundo(77’st Izzi), Maccione, Tafili, Felice, Seye Mame, Polisena, Di Pietro, Arciprete(66’st Fonzino), Colitto, Caprarola(57’st Molino) A disposizione: Bartolini, Sendin, Lavacca, Chirilov Allenatore: Michele Gelsi
Reti: 22’ pt Costantini, 54’st aut. Costantini, 88’ st Catalli su rigore, 93’ Simonetti
Ammoniti: Ramundo, Di Pietro
Arbitro: Mario Leone, 1°assistente Mainella, 2° assistente Martelli
Spettatori: 400

Guarda anche

L’Antoniana Pescara supera l’Azzurra Lanciano

Pescara. Non si ferma più l’Antoniana Basket Pescara. Un’altra vittoria per i ragazzi di coach …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × due =