domenica , 24 giugno 2018
Home » Focus » Ambiente » Raccolta differenziata a Montesilvano , Maragno: “Eccezionale il bilancio di un anno di raccolta porta a porta”
Cassonetti per la raccolta indifferenziata su un marciapiede della via Vestina a Montesilvano

Raccolta differenziata a Montesilvano , Maragno: “Eccezionale il bilancio di un anno di raccolta porta a porta”

Montesilvano – «E’ trascorso esattamente un anno da quando abbiamo introdotto il sistema di raccolta porta a porta a Montesilvano Colle. Dapprima solo per 350 utenze, per poi estendere dopo pochi mesi la nuova modalità a tutte le 2100 utenze della zona alta della città». A ricordarlo è il sindaco Francesco Maragno che sottolinea:  «In …

Montesilvano – «E’ trascorso esattamente un anno da quando abbiamo introdotto il sistema di raccolta porta a porta a Montesilvano Colle. Dapprima solo per 350 utenze, per poi estendere dopo pochi mesi la nuova modalità a tutte le 2100 utenze della zona alta della città». A ricordarlo è il sindaco Francesco Maragno che sottolinea:  «In un anno abbiamo conseguito risultati eccezionali, a cominciare dalle percentuali di raccolta differenziata che a Montesilvano Colle si sono stabilizzate su una media del 78%, per proseguire poi con il decoro urbano migliorato notevolmente, soprattutto grazie alla eliminazione dei cassonetti stradali. Ricordo lo scetticismo e la paura dei montesilvanesi del colle che dovevano approcciarsi alla nuova modalità di raccolta porta a porta. Ma ricordo anche il grande impegno che hanno messo sin dal primo giorno e che ci ha permesso di raggiungere questi ottimi obiettivi».

Nel mese di febbraio sono state conferite a Montesilvano colle quasi 64 tonnellate di rifiuti differenziati, tra organico, plastica e metalli, vetro, carta e cartone. 20,77 le tonnellate di rifiuti indifferenziati. Particolarmente positivo per il municipio anche il dato su tutto il territorio cittadino che nei mesi di gennaio e febbraio 2018 ha raggiunto quota 28,34%, superando di oltre 7,5  punti percentuali, la quota di gennaio e febbraio 2017. «In queste settimane – sottolinea il primo cittadino – stiamo estendendo il sistema porta a porta nei quartieri PP1 e nella zona nord al confine con Pescara. Lo scorso gennaio abbiamo posizionato l’isola ecologica “Go – go stazionario”, su via Aldo Moro, per andare incontro a tutti coloro che vogliono conferire i rifiuti differenziati anche al di fuori degli orari prestabiliti. L’isola, infatti, è dotata di 5 bocchette, una per ciascuna tipologia di rifiuti, che permette il conferimento dei rifiuti differenziati h24. La rimozione dei cassonetti stradali ha inciso notevolmente sul decoro urbano e rappresenta anche un deterrente per gli incivili che abbandonano i rifiuti lungo la strada. A tal proposito, oltre a condurre un’importante azione di contrasto, grazie all’ausilio delle foto trappole, che nel 2017 ci hanno permesso individuare e sanzionare circa 220  persone, sorprese ad abbandonare i rifiuti sul ciglio della strada, per un ammontare complessivo di quasi 27.500 euro, è in corso proprio in questi giorni, una campagna di informazione e sensibilizzazione volta ad incentivare il rispetto dell’ambiente. Sono ancora tante le iniziative che metteremo in atto – conclude il sindaco Maragno – come ad esempio la realizzazione di un centro di raccolta, per fornire ai montesilvanesi tutti gli strumenti necessari per lavorare al nostro fianco in questo progetto che intende rendere Montesilvano comune virtuoso in materia di rifiuti».

Guarda anche

Nuova Pescara, il sindaco Maragno alla Regione: “Comuni esclusi dalla redazione della proposta di legge regionale”

Montesilvano - “Con rammarico prendiamo atto che sono rimasti inascoltati i molteplici appelli rivolti dai Sindaci e dai Consigli comunali, in particolare di Montesilvano e Spoltore, tesi a partecipare attivamente alla redazione di una nuova proposta di legge regionale che, nel risolvere le diverse criticità evidenziate nella PDL n. 206 del 2016, andasse a definire un percorso condiviso ed ottimale per l’attuazione della fusione di Pescara, Montesilvano e Spoltore. Infatti, non solo non siamo stati invitati a partecipare alla definizione del nuovo testo, ma non conosciamo neanche gli emendamenti presentati”. Inizia così la lettera a firma del sindaco Francesco Maragno indirizzata al presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, al presidente del Consiglio Regionale Giuseppe Di Pangrazio, al presidente della Prima Commissione consiliare, Maurizio Di Nicola, ai capigruppo del Consiglio Regionale e per conoscenza ai sindaci di Pescara e Spoltore. Mercoledì 27 giugno, infatti, si riunirà la commissione Consiliare “Bilancio, Affari generali e istituzionali” per l’esame degli emendamenti presentati alla proposta di legge per la istituzione della Nuova Pescara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici − 6 =