giovedì , 26 Novembre 2020

Eccellenza, il punto in casa Sambuceto

Sambuceto. Due risultati utili consecutivi e una nuova iniezione di fiducia per questo ultimo scorcio di stagione: questi i presupposti dai quali si riparte in casa Sambuceto. L’approdo di mister Eddy Farias sulla panchina viola ha lasciato al momento “immacolata” la casella delle sconfitte, invertendo di fatto il trend dell’ultimo periodo per la squadra. Ma nonostante la lunga pausa “pasquale” in arrivo, che spegnerà i riflettori sull’Eccellenza domenicale, l’allenatore e il suo staff, insieme alla squadra, stanno già preparando i prossimi impegni.
Altro fattore positivo, oltre ai risultati utili ottenuti, è costituito sicuramente dalla sicura assenza di indisponibili per motivi “disciplinari”: nessun calciatore viola sarà infatti squalificato per il prossimo impegno, che vedrà il Sambuceto affrontare il Capistrello alla Cittadella dello Sport nella domenica successiva a quella di Pasqua. Il primo pensiero di mister Farias è dedicato al momento della squadra e al relativo allenamento: «Dal punto di vista del morale stiamo abbastanza bene, i due risultati utili consecutivi sono sicuramente un aspetto positivo del quale ho già parlato ai ragazzi. Ovvio che a livello di gioco dobbiamo fare molto di più, ed è su questo che cercheremo di concentrarci. Anche sul piano fisico stiamo discretamente bene, ci sono alcuni che hanno dei problemini, ma nulla di preoccupante al momento. A livello di lavoro durante gli allenamenti abbiamo cambiato molto, e quindi un calo, alla luce di tali variazioni ci può stare. Devo però dire che, nonostante ciò vedo molta applicazione da parte del gruppo, e quindi non posso che esserne contento».
Calcolatrice alla mano, guardando la classifica, attualmente la quota salvezza sembrerebbe fissata a 42 punti, ma bisogna tenere in conto diversi fattori: «La matematica dice questo, ma allo stesso tempo credo che, considerando gli scontri diretti e tutto il resto, sui 39-40 punti si dovrebbe essere salvi».
L’analisi dell’allenatore si sposta poi sul campionato di Eccellenza e su quanto visto fino a ora: «In linea di massima, guardando la classifica, soprattutto nella parte alta non credo ci siano state grosse sorprese. Dalle aspettative della vigilia Giulianova e Chieti erano considerate davanti a tutte, ed effettivamente così è stato fino a ora. Poi il Martinsicuro si è confermata, alla luce anche dell’ottimo campionato scorso, e lo stesso discorso potrebbe dirsi del Paterno. Tra le potenziali outsider della vigilia, attualmente sembrerebbe averla spuntata lo Spoltore, e anche se non è ancora completamente chiusa, è un risultato che ci può stare. Se proprio dovessi cercare una sorpresa nella parte bassa della classifica, potrei dire che non mi aspettavo un distacco così ampio tra le ultime due, ma in linea di massima posso dire che la classifica rispecchia i valori, e che questi ultimi penso siano venuti fuori alla lunga».

Guarda anche

Sieco Service Impavida Ortona: si parte, direzione Taranto

Ortona. Dopo aver saltato la terza di campionato e dopo aver giocato due gare consecutive …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 + 16 =