venerdì , 24 maggio 2019
Home » Focus » Ambiente » L’Amministrazione truentina pronta a dare battaglia contro le trivelle a largo della costa di Martinsicuro

L’Amministrazione truentina pronta a dare battaglia contro le trivelle a largo della costa di Martinsicuro

Martinsicuro – L’Amministrazione di Martinsicuro in una nota stampa fa sapere che si opporrà, in ogni sede opportuna, alla nuova richiesta di perforazione avanzata dall’ENI al Ministero dell’Ambiente a largo della costa truentina. Il progetto presentato prevede infatti la perforazione del pozzo Donata 4 DIR fino a 1.181 metri di profondità a partire dall’esistente piattaforma Emilio per l’estrazione di gas del Campo Donata fino ad arrivare alla centrale gas di Pineto.

In un territorio come il nostro, che vive di mare e di turismo, non è possibile dover ogni volta far fronte a simili situazioni” dichiarano gli amministratori truentini. “La qualità, l’integrità ed il valore del nostro mare non possono essere sacrificati, ogni volta, sull’altare degli interessi economici della grande industria petrolifera e, come già accaduto in altre situazioni, siamo pronti a scendere in campo per difendere gli interessi della nostra costa e dei nostri operatori turistici, convinti che anche i comuni vicini di Abruzzo e Marche, i nostri politici e rappresentanti parlamentari sosterranno noi e le associazioni ambientaliste in questa battaglia di buon senso”.

Guarda anche

Dune di Ortona, nasce il gruppo #DunebeneComune per dire no alle concessioni alla spiaggia di Stazione di Tollo

Ortona - È nato il gruppo Dune Bene Comune per la difesa della spiaggia libera della Stazione di Tollo dalle concessioni balneari che il comune di Ortona vuole rilasciare dopo il bando lampo del 30 aprile.  Il gruppo si è formato sabato scorso durante una affollatissima riunione a cui hanno partecipato una sessantina di persone, tra tanti semplici cittadini e rappresentanti delle associazioni, che hanno risposto ad un appello circolato in rete con appena due giorni di preavviso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × tre =