venerdì , 17 agosto 2018
Home » Culture » Cultura » Montesilvano, Ilaria Grasso ospite del Ccet: “l’invidia si vince con l’indifferenza”

Montesilvano, Ilaria Grasso ospite del Ccet: “l’invidia si vince con l’indifferenza”

In tanti al ‘Sabato in biblioteca’ per ascoltare Ilaria Grasso e il suo Viaggio d’amore del Tonno, che ha mantenuto il pubblico attento sino alla fine.

13 racconti e 18 ricette di pesce, in Viaggio d’amore del Tonno di Ilaria Grasso, scrittrice pescarese, e Seby Conigliaro, chef siciliano. “Il libro è nato da conversazioni in chat, infatti, Seby mi inviava spesso ricette deliziose, alla fine abbiamo proposto a Lupi editore” la pubblicazione di racconti e manicaretti.
“Il tonno vive una storia d’amore molto triste” ha spiegato l’autrice, durante la presentazione di Sabato alla biblioteca comunale di Montesilvano Agostinone. “Quando viaggia per accoppiarsi ci sono i pescatori ad aspettarlo per la mattanza”, è una trappola. Con questa immagine si apre il libro, la scelta di questo viaggio che si rivela imboscata nasce dalla riflessione: “l’amore, il suo opposto è il dolore”.
Intervistata da Angela Curatolo, direttore responsabile del Giornale di Montesilvano, Grasso, dal sorriso coinvolgente, ha accompagnato il pubblico nella propria dimensione creativa. “Queste storie parlano di bullismo, amore, solitudine”, lo scenario è sempre la Sicilia, luogo di origine dell’autrice. Tra una domanda e l’altra, Luana Roselli ha letto alcuni brani del volume che hanno catturato l’attenzione dei presenti tra gli applausi, rimanendo fino alla fine della presentazione.
In platea c’erano l’esordiente scrittrice Milena Censori e Edoardo De Luca, già autore di due libri, tutti della scuderia Lupi editore, SimomaVeresani, Ilviandante, e il cantante Flivio D’Andrea. Insomma è stata una gradita riunione intorno alla cultura nonostante il caldo improvviso.
Si è parlato d’amore, di vizi, di debolezze. Come l’invidia e il pettegolezzo che per Ilaria “si vincono con l’indifferenza”. Al centro il viaggio come quello sul barcone, ad esempio, della piccola Ashanti, salvata sulle rive della Sicilia da Andrea, un dottore tormentato dalla perdita della figlia; o quello di Lucilla e la creatura, una dodicenne e la scoperta della morte di una balena spiaggiata.
E ci potrebbe essere un futuro libro di racconti e ricette con lo sfondo delle coste abruzzesi? “Certo”, ha detto Grasso, “devo trovare un bravo chef”, il titolo potrebbe essere, aggiunge Curatolo “Viaggio di un bummaletto”.
“Sono veramente contenta di essere stata invitata, vi ringrazio”, la scrittrice ha salutato così i lettori di Montesilvano promettendo al più presto di ritornare.
Il Ccet prosegue con l’organizzazione di iniziative culturali:
il 2 giugno regala il testo della Costituzione, in piazza Montanelli a Montesilvano, davanti al monumento ai caduti del maestro Vinicio Verzieri, su cui è in corso all’ufficio elettorale una petizione per il riposizionamento in piazza Diaz.
Il 16 giugno La poesia di “Tutte le voci”, incontro con Manuel Cohen, ore 18.00.
Sosteneteci con la vostra presenza”, le parole del presidente del Comitato cultura e territorio Massimo Messina.

Guarda anche

HG news chiude per le ferie estive – VIDEO

Pescara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti − diciotto =