sabato , 20 ottobre 2018
Home » Culture » Turismo » Parcheggi estivi a Montesilvano: il M5S chiede l’utilizzo dell’area esterna di villa Delfico

Parcheggi estivi a Montesilvano: il M5S chiede l’utilizzo dell’area esterna di villa Delfico

Montesilvano – “Montesilvano è una città di mare ma non ha più i parcheggi per andare al mare. L’immobilismo e l’inadeguatezza della giunta Maragno sono ormai innegabili, le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti”. Così attaccano i consiglieri comunali M5S Ballarini, Di Carlo e Straccini intervenendo sull’annoso problema dei parcheggi estivi nella zona della riviera.

“Per questo motivo, senza indugio e con spirito propositivo, –informano i consiglieri pentastellati– abbiamo depositato un documento urgente in cui si richiede l’immediata predisposizione dell’area esterna di Villa Delfico, di proprietà comunale, a parcheggio. In questo modo, pur se con qualche sacrificio, i bagnanti che devono utilizzare obbligatoriamente l’auto, potranno finalmente recarsi in spiaggia senza dover penare per posteggiarla.
Alle pastoie burocratiche con cui i vertici politici di Comune e Provincia si stanno avviluppando, bisogna rispondere con un taglio netto del nodo – insistono i pentastellati. Occorre decidere e agire in fretta, per non compromettere ulteriormente l’immagine e gli interessi della città e degli operatori.
Successivamente si penserà al come e al perchè tutto questo sia potuto accadere. Noi e molti cittadini un’idea ce la siamo già fatta”.

Guarda anche

Montesilvano, incontro in comune con Arta, Aca e associazioni di albergatori e balneatori sulla qualità delle acque

Montesilvano - “Muoversi in anticipo e con efficacia per salvaguardare la qualità delle acque del fiume Saline e, di conseguenza, del mare con le evidenti ricadute sul turismo, volano economico della città”. In quest’ottica, dopo un primo incontro della settimana scorsa con i rappresentanti dell’associazione Nuovo Saline (che avevano evidenziato uno sversamento nel fiume), c’è stata una riunione tra il sindaco Francesco Maragno, i tecnici dell’Aca, dell’Arta e delle associazioni degli albergatori e dei balneatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × 1 =