martedì , 19 febbraio 2019
Home » Polis » Politica » RAPINO E CORDISCO (PD) SU MISURE PER LE POPOLAZIONI COLPITE DAL TERREMOTO

RAPINO E CORDISCO (PD) SU MISURE PER LE POPOLAZIONI COLPITE DAL TERREMOTO

L’Aquila – “Apprezziamo la posizione espressa da Forza Italia contro la pericolosa assenza del Governo nazionale Lega e M5S in merito alle sospensione delle tasse l’innalzamento del ‘de minimis’ ai cittadini che hanno subito il terremoto. È una triste assenza ancor più pesante se pensiamo che giorni fa i grillini hanno impegnato il Senato per la promozione di manifestazioni culinarie, ritenendo le feste paesane più importanti dello sviluppo dei territori”. A prendere la parola su quanto sta accadendo in questi giorni a Roma, in merito alla discussione in aula alla Camera sulle misure urgenti in favore delle popolazioni delle regioni colpite dal sisma, sono il Segretario regionale del Pd Abruzzo Marco Rapino e il segretario provinciale del Pd di Chieti Gianni Cordisco.

“Siamo lieti che, nell’ex centrodestra, le liste civiche e Forza Italia prendano nette distanze dalla Lega, che sta utilizzando l’Abruzzo come terreno elettorale, mentre ne ignora le vicende profonde che attanagliano i cittadini – continuano Rapino e Cordisco -. Il Governo gialloverde ha steccato e imbrogliato gli abruzzesi sui dossier più sentiti dai cittadini abruzzesi, come la crisi Honeywell, il metanodotto, le tasse post sisma e i piccoli ospedali.

Abbiamo visto che, a tratti, l’ex centrodestra sembra intimidito dalla presenza di Salvini in Abruzzo e ha rinviato la proposta del proprio candidato, Febbo, alla presidenza della Regione. La fuga di cavalli di razza da Forza Italia all’egemonica Lega li ha spaventati e rischiano di portare acqua al candidato presidente deciso dai leghisti. Lega di cui sono opposizione al governo e nei fatti. Probabilmente proveranno a ricomporre la sceneggiatura teatrale del tutti uniti e tutti divisi per avere la tentazione di far vincere  la Lega, ma devono chiarire come si porranno di fronte alle angherie che il governo a guida Lega e M5S sta perpetrando all’Abruzzo: con la grinta degli attacchi al governo di oggi alla kermesse di Forza Italia o con la sudditanza al padrone?

E’ un tema importante per gli abruzzesi. Il centrosinistra, che ha tenuto a cuore la nostra regione in questi anni, proporrà un modello di crescita e di sviluppo dell’Abruzzo che limiti i danni della sciatteria di questo Governo. Confidiamo che anche le forze più avvedute del centrodestra lavorino più per gli abruzzesi che per i voti di Salvini e i vuoti del M5S”.

Guarda anche

Abruzzo, Elezioni regionali: Instant pool Swg-TG7. Vince il centrodestra con Marsilio al 48%

Pescara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × 1 =