giovedì , 18 ottobre 2018
Home » Passioni » Food » Miele: 8 premi per l’abruzzese ‘L’ape e l’arnia’

Miele: 8 premi per l’abruzzese ‘L’ape e l’arnia’

Altino. Per il secondo anno consecutivo “L’ape e l’arnia” di Selva di Altino si conferma l’azienda produttrice di miele più premiata d’Italia: sei mieli vincitori al concorso “Grandi Mieli d’Italia – 3 Gocce d’oro” a Castel San Pietro Terme (Bologna) e due primi posti assoluti di categoria al “Concorso Internazionale dei Mieli Roberto Franci” a …

Altino. Per il secondo anno consecutivo “L’ape e l’arnia” di Selva di Altino si conferma l’azienda produttrice di miele più premiata d’Italia: sei mieli vincitori al concorso “Grandi Mieli d’Italia – 3 Gocce d’oro” a Castel San Pietro Terme (Bologna) e due primi posti assoluti di categoria al “Concorso Internazionale dei Mieli Roberto Franci” a Montalcino (Siena).

È un settembre ricco di riconoscimenti per l’Azienda agricola Iacovanelli, che in Emilia Romagna fa incetta delle ambite Gocce d’oro, assegnate dall’Osservatorio Nazionale Miele tra 1124 prodotti in concorso: il miele d’Acacia ne ottiene due, i mieli di Girasole, Arancio, Millefiori di montagna e due lotti diversi di Ciliegio ottengono una Goccia d’oro ciascuno. In Toscana, invece, “L’ape e l’arnia” si impone con i mieli di Sulla e Girasole su 13 specialità.

L’Azienda Iacovanelli, fondata nel 1996, prosegue nella tradizione dell’apicoltura giunta alla quinta generazione di famiglia: una attività svolta attraverso il nomadismo professionale, ovvero seguendo le fioriture e trasportando le arnie dal centro al sud della penisola, dalle Marche alla Calabria.

“La nostra passione ed il nostro impegno quotidiano ci permettono di produrre oltre 20 tipi di mieli monofloreali oltre al Millefiori – dichiara il titolare Giulio Iacovanelli, coadiuvato nel lavoro dalla moglie Diana D’Orazio – alcuni di questi, selezionati ed analizzati, risultano spesso vincitori nei diversi concorsi nazionali ed internazionali”.

“La lavorazione del miele è quella tradizionale, eseguita a freddo, con il solo ausilio di centrifuga – spiegano gli apicoltori – senza alcun processo che possa alterare le qualità organolettiche e nutritive del nostro prodotto che, dunque, risulta puro, genuino e naturale”.

“Con gli otto riconoscimenti ottenuti quest’anno siamo l’azienda più premiata d’Italia”, dicono Iacovanelli e D’Orazio, sottolineando la conferma per i mieli di Sulla, Acacia e Millefiori di montagna quali eccellenze d’Abruzzo. “Questi premi sono una conferma per il nostro lavoro: da marzo 2017 deteniamo il primato come miglior Millefiori italiano, frutto delle montagne appenniniche, che ci rende fieri promotori del nostro territorio in tutta Italia”.

Oltre al miele, l’Azienda Iacovanelli realizza un’ampia gamma di prodotti a base di miele, propolis, pappa reale, polline, caramelle e perfino grappa al miele ed idromele.

Guarda anche

Mense, a Pescara ripartono le iscrizioni: da oggi procedura online

Cuzzi: “Un altro passo avanti verso la normalizzazione, stiamo predisponendo i locali dove ripartirà il servizio a stretto giro”  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 + cinque =