mercoledì , 14 novembre 2018
Home » Focus » Ambiente » Chieti Incontro in Comune con Enel Italia per sviluppare progetti di politiche ambientali sostenibili

Chieti Incontro in Comune con Enel Italia per sviluppare progetti di politiche ambientali sostenibili

Il 14 novembre inaugurazione delle stazioni di ricarica elettrica per vetture

Chieti – Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio e l’Assessore all’Urbanistica, ai Trasporti e alla Mobilità, Mario Colantonio, questa mattina, presso la sede municipale, hanno ricevuto il dott. Pasquale Angelini, referente Affari Istituzionali Marche, Abruzzo e Molise di Enel Italia srl.

Nel corso del proficuo incontro, il Sindaco ha illustrato al dirigente della multinazionale dell’energia elettrica e del gas le azioni messe in campo dall’amministrazione comunale per rendere la città di Chieti sempre più ecologica e smart grazie ai progetti di sviluppo urbano sostenibile in fase di realizzazione: dall’acquisto di autobus ecologici, alla realizzazione di piste ciclopedonali, dalle stazioni di bike sharing e di ricariche per auto elettriche, all’installazione di centraline per il rilevamento della qualità dell’aria. Particolare attenzione, poi, è stata data al progetto “green car” che verrà illustrato nei prossimi giorni nel corso di una conferenza stampa.

Il 14 novembre, infatti, entreranno in funzione le 15 stazioni di ricarica elettrica per vetture Enel X installate in:

Via Maestri del Lavoro, all’interno del parcheggio della Piscina Comunale, con n. 6 stalli di sosta;

Via Papa Giovanni Paolo II, sul lato opposto all’esercizio commerciale Conad, nell’area di sosta compresa tra l’intersezione con Via A. d’Egitto e l’intersezione con Via Spalato – lato Via Gorizia, con n. 6 stalli di sosta;

Piazza Paolo IV, in prossimità dell’intersezione con Via Meneghini, sul lato opposto alla sede della delegazione comunale, ovvero sul lato destro – direzione Via De Virgiliis, con n. 2 stalli di sosta;

Via Verdi, nell’area di sosta situata nell’area antistante alcune attività commerciali, tra l’ufficio postale e la farmacia, con n. 2 stalli di sosta;

Piazza Matteotti, nell’area di sosta situata al centro della piazza, con n. 2 stalli di sosta;

Via Ferri, dall’ingresso della ex Caserma Berardi per ml. 100, sul lato destro a salire, con n. 4 stalli di sosta;

Via Amiterno, nell’area antistante la terza palazzina provenendo da Via Sulmona, in direzione Via Capestrano, con n. 4 stalli di sosta;

Viale Europa, a circa ml. 20 dall’intersezione con Via XXIV Maggio, con n. 4 stalli di sosta.

Guarda anche

Fiumi e sicurezza. Associazioni: la cosiddetta “pulizia” dei corsi d’acqua intervento dannoso e controproducente

Allargare gli argini e delocalizzare gli edifici particolarmente a rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 − cinque =