martedì , 5 Marzo 2024

Coronavirus. A Montesilvano sale a cinque il numero dei contagiati ricoverati

Aumentano le chiamate al Coc. Controlli dei vigili sulla strada parco.
L’appello di Cilli: “Usiamo l’acqua con parsimonia”. 

 

Montesilvano – Sale a 5 il numero dei residenti di Montesilvano ricoverati all’ospedale di Pescara per Coronavirus. A darne notizia l’Amministrazione comunale con una nota stampa.

“Il numero dei contagi è aumentato – dichiara il sindaco De Martinis – e dopo i due concittadini ricoverati nei giorni scorsi, la Asl oggi ci ha comunicato che i pazienti ora sono cinque. Vi chiedo ancora una volta grande senso di responsabilità e sopratutto di uscire solo per motivi gravi. Il nostro futuro dipende da ciascuno di noi, gli sforzi di oggi sono necessari per superare questo momento difficilissimo, soprattutto per i nostri ospedali ormai al collasso. Restiamo a casa”.

Le attività del Centro operativo comunale sono aumentate rispetto ai giorni passati, oggi sono pervenute, ai numeri telefonici attivati dal Comune di Montesilvano, oltre 30 richieste tra consegna di generi alimentari, farmaci e informazioni di vario titolo. Una decina le domande per il sostegno psicologico, alcune persone hanno chiamato anche da altre città.

Il vice sindaco e assessore alla Protezione civile, Paolo Cilli ha lanciato un invito a tutta la cittadinanza affinché venga moderato l’uso dell’acqua potabile. “In questo momento di grande difficoltà, a livello nazionale – spiega Cilli –, è stato registrato un incremento dell’utilizzo dell’acqua potabile e con un inverno in cui si sono verificati scarsi fenomeni piovosi cerchiamo di utilizzare l’acqua con parsimonia, limitatamente agli usi igienici e potabili, evitiamo così di lavare l’auto e di inaffiare giardini per non creeare altre criticità in un momento già difficile”.

La polizia locale oggi ha effettuato controlli a 50 automobilisti, tutti muniti di autocertificazione. Il comandante Nicolino Casale ha inoltre intensificato le attività sulla strada parco: “Se ci si muove all’interno della città, anche a piedi, occorre l’autocertificazione – ricorda Casale –, oggi abbiamo controllato numerosi mezzi ed erano tutti erano in regola. Dopo alcune segnalazioni arrivate dai cittadini abbiamo intensificato i controlli in molti tratti della strada parco e abbiamo consigliato di mantenere le distanze indicate e di uscire solo per motivi relativi a lavoro e salute”.

 

Guarda anche

Sede Asl aquilana presidiata

L’AQUILA – Questa mattina una delegazione di sindacati e consiglieri comunali e regionali, in testa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *