lunedì , 6 Dicembre 2021

Diritto dei passeggeri al rimborso in denaro del volo cancellato, parte una petizione online

Pescara – Parte dalla città adriatica una campagna contro i voucher selvaggi per i rimborsi dei biglietti aerei. L’avvocato Edno Gargano, titolare di uno studio legale pescarese,   che da anni si occupa della difesa dei diritti dei consumatori, in particolare dei viaggiatori che utilizzano il trasporto aereo , prende  posizione In merito alla recente legge n. 27 del 24 aprile 2020 che ha annullato la possibilità,  per coloro che hanno visto cancellato il loro volo , di ottenere un rimborso in denaro del costo dei biglietti.

«La legge “ Cura Italia” –spiega Gargano nella nota–  introdotto con  l’art. 88 bis  il diritto alle compagnie aeree di sostituire il corrispettivo economico con un “voucher “ corrispondente al costo del biglietto perso e che il passeggero potrà utilizzare successivamente per un analogo viaggio.

Tale articolo di legge  è chiaramente in contrasto con la normativa europea , che prevede che le compagnie aeree rimborsino il costo del biglietto e quindi calpesta i diritti dei passeggeri. La sua applicazione produrrá, quasi sicuramente , l’avvio da parte dell’Europa  di una procedura di infrazione nei riguardi dell’Italia.

L’argomento è di estrema attualità e di forte interesse considerato che il 98% dei voli sono stati cancellati dalle compagnie aeree, anche a prescindere dall’emergenza covid-19».

Gargano ha deciso col suo studio di patrocinare gratuitamente una petizione ad hoc, tramite il sito change.org, che permette di raccogliere le firme dei cittadini che desiderano far sentire la propria voce agli organi di governo tramite appunto una petizione.

L’iniziativa dal titolo “Diritto dei passeggeri al rimborso in denaro del volo cancellato – stop voucher selvaggi” si pone l’obiettivo di chiedere espressamente al Governo di abrogare l’art. 88 bis nella parte in cui prevede la decisione arbitraria delle compagnie aeree di inviare voucher o, quantomeno, di invitare l’Italia ad unirsi agli altri Paesi membri nel rispetto delle garanzie di rimborso in denaro dei voucher, in caso di loro mancato utilizzo.

La procedura è semplice: basta collegarsi al seguente link e lasciare il nome e cognome e il proprio indirizzo mail , dati che pernotteranno la firma virtuale e saranno trattatati nel rispetto della privacy.

https://www.change.org/rimborsoInDenaroBigliettiaerei-stopvoucher-selvaggi                          

Guarda anche

Concessioni balneari: il Consiglio di Stato, concessioni fino al 2023: Confartigianato ‘a rischio, sviluppo e sopravvivenza delle PMI’

Lemme: “Due anni sono pochi per assicurare certezza normativa e garanzie economiche a vecchi e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 + 13 =