venerdì , 5 Marzo 2021

Trasporto pubblico a Pescara: nuovo percorso per il 21 e il 10, eliminato il capolinea in Viale Kennedy

Pescara – Adeguate alcune linee di trasporto pubblico cittadino, un provvedimento che come ha comunicato l’assessore alla Mobilità Luigi Albore Mascia si è reso necessario non solo per dimensionare il servizio alle nuove esigenze della Fase2 di emergenza sanitaria, ma anche per adeguare il sistema alle esigenze dei cittadini, mutate nel corso del tempo insieme alla vocazione urbanistica di alcune aree della città. «Nell’ambito di questo riassetto è stato ottenuto lo storico risultato dello spostamento del capolinea della linea 21, dando finalmente soddisfazione alle richieste di tanti cittadini di viale Kennedy che da decenni lamentavano i disagi conseguenti la sosta dei mezzi con il motore acceso».

Un risultato comunica Mascia, reso possibile dalla collaborazione tra l’Assessorato alla Mobilità e Tua, che hanno raccolto le segnalazioni dei residenti di cui si è fatta portavoce la consigliera comunale Manuela Peschi.

Il servizio della linea 21 è stato dunque rimodulato, con il capolinea arretrato nell’Area di Risulta della Stazione.
Sarà il 10, che attualmente copre essenzialmente la zona dello Stadio, a prolungare la corsa fino a Zanni: dalla Stazione verrà instradato su via Silvio Pellico, viale Muzi, viale Regina Margherita e viale Kennedy.
Questo per il periodo estivo, a partire da lunedì 8 giugno.
Con il nuovo orario invernale la tratta dovrebbe essere presa in carico dal 2/.

«Con la riapertura delle scuola – sottolinea ancora Mascia – dovremo fare un ragionamento ancora più ampio, confrontandoci, insieme con Tua, con i dirigenti e con i mobility manager, per dare un assetto al servizio che risponda alle nuove esigenze definite dalle regole di distanziamento che saranno ancora in vigore. La collaborazione con l’azienda di trasporti è costante, nel rispetto delle reciproche competenze, e pur in un momento di forte difficoltà contiamo di riuscire a dare una risposta concreta ai pescaresi e a chi per ragione di studio o di lavoro arriva da altri centri,  in modo da limitare al massimo l’utilizzo dell’auto in città».

“Risolviamo in questo modo, anche con l’eliminazione del capolinea su viale Kennedy – prosegue a sua volta Manuela Peschi – le criticità di inquinamento acustico e ambientale che da tempo venivano segnalate dai residenti. Quella fermata è posizionata lì dagli anni Settanta, quando la città era molto diversa . Ora le esigenze di quella zona, totalmente urbanizzata e a vocazione prettamente residenziale, sono completamente cambiate. C’è bisogno anche di un servizio più esteso all’interno del territorio comunale e in questo senso abbiamo lavorato”.

 

 

Guarda anche

PESCARA, AUTOBUS: PRESTO RIPRISTINATE CORSE TUA SPA. DI IACOVO: “TAGLIO ERA ERRORE STRATEGICO, ORA POTENZIARE IN VISTA DELL’ESTATE”

Pescara – Le corse degli autobus urbani tagliate a partire dal primo marzo saranno ripristinate …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − 7 =