sabato , 24 Ottobre 2020

Patto di solidarietà tra Cpo giuliese, Asl di Teramo e Colibrì Onlus si concretizza con la donazione di un mammografo

La strumentazione medica verrà regalata ad un presidio ospedaliero del Senegal per la prevenzione dei tumori al seno

Giulianova – Si è concretizzata oggi una promessa stretta più di un anno fa in occasione della manifestazione “Giulia in Rosa”, tra Commissione Pari OpportunitàAsl di Teramo e Colibrì Onlus, con la donazione di un mammografo che l’associazione giuliese porterà in Senegal, per regalarlo ad un presidio ospedaliero locale. 

La strumentazione medica, assolutamente necessaria per la prevenzione del tumore al seno, è stata consegnata oggi al Presidente del Colibrì, Ambra Di Pietro ed al collaboratore Egidio Casati, alla presenza del dottor Fabrizio Capone, ex medico responsabile dello screening del seno alla Asl di Teramo ed attualmente impegnato come specialista in radiologia alla clinica Pierangeli di Pescara, e della Presidente della Cpo giuliese Marilena Andreani.

La volontà di effettuare questa donazione nasce da un incontro importante, avvenuto nel marzo 2019, quando fu ospite dell’associazione Colibrì Onlus, in visita istituzionale al Comune di Giulianova, la dottoressa ginecologa senegalese Rose Wardini, Presidente dell’associazione umanitaria “Medisol International” che si occupa dell’assistenza sanitaria alle donne senegalesi, ex Assessore alla Sanità del Comune di Kaolack e sorella del primo Sindaco donna di Dakar Soham El Wardini.

Il mammografo donato dall’azienda sanitaria teramana, attraverso la sinergia con la Cpo, verrà infatti utilizzato, tramite l’impegno della dottoressa Wardini, per allestire un piccolo ospedale senegalese, assolutamente sprovvisto di tale strumentazione all’avanguardia – spiegano Ambra Di Pietro ed Egidio Casati del Colibrì Onlus – e potrà essere utili per garantire la prevenzione del tumore al seno delle donne senegalesi. Ringraziamo la Cpo di Giulianova e la Asl di Teramo per aver mantenuto la promessa che ci facemmo un anno fa”.

Un patto di solidarietà che la Cpo giuliese ha voluto mantenere con la Asl ed il Colibrì – dichiara l’Assessore alle Pari Opportunità Lidia Albani – e che grazie alla dottoressa Wardini si potrà concretizzare in una donazione importante per la tutela della salute delle donne del luogo, che spesso, non potendo ricorrere all’utilizzo di queste strumentazioni, rischiano di morire senza poter far nulla. Con il Senegal, poi, ci lega ormai un rapporto indissolubile, dato che stiamo lavorando per far sì che il gemellaggio tra Giulianova e Dakar diventi una realtà”.

L’azienda sanitaria ha acquistato 4 nuovi mammografi analogici per le strutture ospedaliere – dichiara il dottor Fabrizio Capone – rottamando quelli vecchi. Quando ci è arrivata la richiesta dell’associazione Colibrì Onlus ci siamo attivati subito per effettuare la donazione e regalare la strumentazione dismessa, ma comunque ben funzionante, ad un presidio ospedaliero africano”.

Ogni promessa deve essere mantenuta e così è stato tra Cpo, Asl e Colibrì Onlus – dichiara la Presidente della Cpo Marilena Andreani – ringraziamo il dottor Fabrizio Capone che si è impegnato molto per renderla possibile. Siamo certi che questa donazione segni il preludio per una più attiva collaborazione tra la Commissione costituenda e le associazioni di solidarietà locali”.

Guarda anche

Montesilvano, aumento delle pensioni di invalidità: chiarimenti dall’Ufficio disabili

Montesilvano – Moltissime persone con disabilità di Montesilvano e anche da fuori provincia, si stanno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici − otto =