lunedì , 6 Dicembre 2021

ANPI Pescara: condanna per l’atto vandalico sulla lapide di piazza Martiri Giuliano-Dalmati, si faccia chiarezza

Pescara – Con una nota l’ANPI Pescara condanna il gesto compiuto nei confronti della lapide di piazza Martiri Giuliano-Dalmati, «un gesto che nessun autentico democratico porrebbe in essere e che, pertanto, dovrebbe essere condannato da qualsiasi parte provenga e per qualsiasi memoria venga colpita.

Le questioni storiografiche che riguardano le complesse vicende del confine orientale, che spesso restano in secondo piano nel Giorno del Ricordo o risultano completamente assenti, non hanno nulla a che fare con simili gesti, che non fanno altro che acuire quelle tensioni di cui ancora oggi leggiamo sugli organi di stampa ed alimentare quel “furore ideologico”, negli ultimi anni agitato a sproposito nei confronti di chi dissente anche da chi dovrebbe garantire il buon andamento democratico e civile del Paese. Il non essere d’accordo non può mai sfociare in gesti inconsulti come quello odierno, né può essere motivo di minacce: è una garanzia contenuta nella Costituzione della Repubblica Italiana, che costituisce il nostro DNA.

ANPI Pescara auspica che si faccia chiarezza su questo gesto che lascia perplessi ed interdetti e, anche alla luce dei riferimenti alla titolazione dei giardini di Piazza Italia a Norma Cossetto apparsi oggi quasi a voler rinfocolare una polemica sulla quale non intendiamo tornare, chiede che le Autorità preposte indaghino a fondo per individuare con celerità i responsabili, ricorrendo se necessario anche all’utilizzo delle telecamere». Concludono ANPI – Comitato Provinciale “E. Troilo” – Pescara insieme alla Sezione Cittadina “G. e R. Gialluca”

Guarda anche

Giornata per l’eliminazione della violenza sulle donne: la CPO di Martinsicuro installa “scarpette rosse” nelle piazze principali

Martinsicuro – La Commissione Pari Opportunità (CPO) di Martinsicuro, in occasione della Giornata Internazionale per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 3 =