venerdì , 18 Giugno 2021

Una grande Impavida a punteggio pieno nel recupero con Reggio Emilia

Ortona. Orario inusuale per questa gara tra i padroni di casa della Sieco Service Impavida Ortona e la Conad Reggio Emilia. Fischio di inizio alle 20.30 di una sfida che ha visto trionfare la SIECO che vince 3-1 e mette in tasca tre punti importantissimi in vista del piazzamento finale. Padroni di casa che nel primo set non hanno avuto un buon rapporto con il servizio soffrendo molto quello degli ospiti e sbagliando troppo dai nove metri. Situazione completamente ribaltata a partire dal secondo parziale, quando la Sieco alza un muro quasi impenetrabile e gli avversari cominciano a soffrire seriamente le bordate che piombano loro addosso dai nove metri. Una gara ben giocata in tutti i reparti da una Sieco tosta che sconfigge una Conad brava ad infilarsi nell’unica fessura lasciata aperta dagli abruzzesi nel primo set. Per il resto, salvo qualche guizzo dovuto ad ovvi cali fisiologici, l’Impavida ha agevolmente comandato la gara.

La Sieco ha un’ottima partenza e, con un buon turno al servizio di Menicali ed un paio di scelte sagge di Coach Lanci al video-check, si trova avanti di qualche punto che le consentono di giocare con più tranquillità fino alla metà del parziale. Un paio di distrazioni costano caro alla Sieco che si ritrova rimontata e con un set da ricostruire daccapo. La Conad però non è intenzionata a commettere gli stessi errori di inizio set e non lascia strada ai padroni di casa. La gara si trasforma in un incerto testa a testa con gli ospiti intenti a difendere un punto di vantaggio. Serie lunghissima di batti e ribatti ai vantaggi fino alla vittoria della Conad. I padroni di casa non si abbattono e provano a riscrivere lo stesso copione del parziale precedente e partono forte e tempo zero si trovano avanti di cinque punti. Questa volta il miracolo non riesce ai ragazzi di Mastrangelo che continuano a perdere punti arrivando anche a -15 contando l’ultimo punto del set.

Torna su binari più equi il terzo set ma è sempre la SIECO ad emergere ritagliandosi un piccolo margine di vantaggio entro la prima metà del set che poi cresce con il proseguo del parziale. Piccolo guizzo dei reggiano che recuperano un po’ di punti nel finale ma la vittoria non è compromessa.

Il quarto set che si apre subito con il break degli ospiti subito però ripresi dal buon Marinelli. Da li in poi parte il testa a testa con la Sieco che prova a staccarsi senza successo dalla Conad che rimane ben attaccata alla sua coda. Crescono nel finale i padroni di casa, la Conad non riesce più a costruire le trame di gioco e finisce per innervosirsi. Ortona ringrazia e continua a macinare gioco. È Carelli, miglior realizzatore della gara, a tirare l’ultima fucilata che vale set e gioco.

Nunzio Lanci «Una gara ben interpretata da noi. Bravi anche nel primo set anche se abbiamo sofferto il loro servizio. Poi ai vantaggi basta la minima distrazione per compromettere il set. Siamo ripartiti fortissimo lasciano poco o nulla da fare all’avversario. Con questa vittoria abbiamo fatto un bel passo in avanti nel nostro cammino. Speriamo di poter consolidare la nostra posizione nelle prossime sfide»

Michele Simoni, autore di ben cinque muri su un totale di dodici: «Una bellissima partita. Abbiamo dimostrato di essere una grande squadra che a parte qualche gara, è sempre sul pezzo. Tre punti molto importanti in una gara a tratti anche sofferta ma siamo stati in grado di rimanere compatti e portare a casa l’intera posta.»

IL FILM DELLA GARA

PRIMO SET. La Sieco giocherà con Pedron palleggiatore e Carelli opposto. Al centro Menicali e Simoni mentre gli schiacciatori sono Marinelli e Sette. Libero Toscani. Di contro, la Conad Reggio Emilia è pronta in campo con Giacomo Bellei in diagonale a Riccardo Pinelli, con Andrea Ippolito e Matteo Maiocchi schiacciatori, Andrea Mattei e Simone Scopelliti centrali, e Davide Morgese libero.
Ortona. A dare il via all’incontro c’è Michele Simoni per la Sieco ma il primo punto è di Reggio 0-1. Il primo punto per la Sieco è di Marinelli 1-1. Out il servizio di Carelli 1-2. Errore per Loglisci che cicca il pallonetto 3-2. Bello l’appoggio in Pipe di Marinelli 4-3. L’attacco del giovane Maiocchi si infrange sul muro a tre di Ortona 6-3. Il video-check chiamato da coach Lanci da ragione alla Sieco ma Coach Mastrangelo chiama un nuovo controllo per tocco a muro. Il check conferma il punto ad Ortona 8-4. Ancora un check chiesto da Ortona ma la Conad è certa che il suo muro non abbia toccato, ed infatti non c’è tocco 9-6. Errore dai nove metri per Capitan Simoni 10-7. Sul 12-7 firmato da Carelli la Conad sfrutta il primo time-out. Maiocchi sbaglia il servizio 13-9. Sette toglie dal fuoco un paio di castagne e stoppa un tentativo di rimonta: 14-11. Pedron sbaglia la battuta 15-13. Sul 15-14 anche Coach Lanci decide che è tempo di fermare il gioco. Il trucco non è efficace e Pinelli trova l’ace del 15-15. Muro solitario di Carelli 17-15. Maiocchi trova ancora il pari 18-18. La pipe di Sette è murata 18-19. Carelli sbaglia il servizio 19-20. Menicali serve un po’ troppo lungo 21-22. Carelli tiene i suoi in scia ma poi Sette sbaglia il servizio e regala il set point alla Conad 23-24. Maiocchi mura Carelli ma la palla va fuori 25-25. Maiocchi dai nove metri spara sulla rete 26-26. Carelli è fermato da Mattei e la Conad, ribalta e vince il set 26-28

SECONDO SET. Si riparte con un rocambolesco punto di Carelli 1-0. Menicali mette a segno un buon muro 2-1. Primo punto break per Marinelli 3-1. Sette allunga di un punticino 5-2. Troppo lungo il servizio di Marinelli 5-3. Muro di Michele Simoni 7-3. Quando Maiocchi schiaccia contro la rete, sull’8-3 Mastrangelo chiama tempo. Fuori il servizio di Mattei 9-4. Muro di Carelli 10-4. Fuori il servizio di Sette 12-6. Out la parallela di Loglisci 15-7. Stupendo duetto tra Pedron che palleggia con una mano una palla perfetta per il primo tempo di Menicali 16-8. Ancora Menicali 18-8. Murone di Simoni 20-9. Fischiato un fallo dalla seconda linea alla Conad 23-10. Pallonetto in Pipe di Marinelli 24-10. È Carelli a chiudere il parziale 25-10.

TERZO SET. Carelli intercettato a muro, ma la palla va fuori 2-1. Fuori il servizio di Loglisci 3-3. Sette sfonda il muro 6-4. Carelli piazza un muro vincente 8-5. Muro solitario di Simoni 10-6. Carelli trova la linea di fondo campo 12-7. Attacco al centro di Menicali 15-7. Nessuno degli emiliani si getta sulla palla e lo straordinario recupero del libero Morgese è vano 16-8. Carelli finta la botta e poi l’appoggia piano 18-10. Pregevole attacco in pipe di Loglisci 18-11. Il servizio di Pedron mette in difficoltà la ricezione emiliana 20-12. Bravo Marinelli a trovare un buco nelle mani del muro avversario 22-14. Buon break per la Conad che in un lampo torna a far addrizzare le antenne a Nunzio Lanci che sul 23-18 ferma il gioco. Loglisci serve out 24-19. L’errore di Mattei che batte sulla rete regala un punto sicuro ad Ortona.

QUARTO SET. Marinelli ha buon gioco sul muro 2-1. Carelli trova il puno del sorpasso 3-2. Ace sporco di Suraci 5-4. Poco dopo Carelli lo imita ace anche per lui 7-5. Bomba del solito Sette 9-7. Fuori la Diagonale di Marinelli 11-12. Arriva il doppio vantaggio della Conad grazie a Maiocchi e sul 12-14, Lanci ferma il gioco. Muro di Menicali 14-14. Muro di Marinelli 16-14. Carelli la tira bella forte 17-14. Sette pianta a terra il pallone 19-16. Ace di Pedron 24-17

Sieco Service Impavida Pallavolo Ortona 3
Conad Reggio Emilia 1

Parziali: 26/28 – 25/10 – 25/20 – 25/17
Durata Incontro: 32’ – 20’ – 24’ – 24’

SIECO SERVICE IMPAVIDA ORTONA: Fabi n.e, Simoni 8, Pesare, Rovetto n.e., Pedron 3, Toscani(L), Del Frà n.e., Cantagalli, Shavrak, Carelli 20, Marinelli 14, Sette 16, Menicali 11. Coach: Nunzio Lanci. Vice: Mariano Costa

CONAD REGGIO EMILIA: Pinelli 1, Catellani, Bellei, Loglisci 12, Sesto 2, Cagni (L), Scopelliti, Maiocchi 17, Mattei 11, Ristic, Ippolito 6, Morgese (L), Suraci 6. Coach Vincenzo Mastrangelo. Vice: Civillini Massimo.

Muri Punto: Ortona 12, Reggio Emilia 5
Aces: Ortona 3, Reggio Emilia 2
Errori Al Servizio: Ortona 10, Reggio Emilia 14.
Arbitri: Mattei Lorenzo, Somansino Alessandro

Classifica: Bergamo 51, Siena 36, Taranto 35, Ortona e Cuneo 34, Reggio Emilia 32, Santa Croce 29, Brescia 27, Castellana Grotte 26, Cantù 19, Mondovì 16, Lagonegro 12.

Guarda anche

Seconda conferma in casa Tombesi: Antonio Masi

«Mi sono sempre sentito come a casa, in una grande famiglia. Voglio crescere e dare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici − otto =