mercoledì , 27 Ottobre 2021

DDL Zan: PRC Pescara a Monsignor Forte “chi non veicola violenza non ha nulla da temere”

Pescara – Pubblichiamo da Corrado Di Sante, segretario provinciale PRC-SE Pescara insieme a Francesco Belfiglio, coordinatore provinciale Giovani Comuniste/i Pescara, una breve lettera aperta indirizzata al Presidente della Conferenza Episcopale dell’Abruzzo-Molise, Mons. Bruno Forte.

«Ci teniamo a rassicurare il vescovo Bruno Forte e lə fedelə presenti alla messa per la celebrazione delle cresime dello scorso sabato, 26 giugno, a San Valentino in Abruzzo Citeriore (Pe) che non si incorre in nessuna violazione nel pensare o nel credere che “per disegno divino il matrimonio è solo fra uomo e donna“. 
Il ddl Zan non punisce pensieri od opinioni, se questi non vengono usati per veicolare violenza fisica o psicologica.
Con il massimo rispetto per monsignor Forte facciamo presente che la Chiesa cattolica porta grandi responsabilità nella persecuzione e nella discriminazione di omosessuali e lesbiche.
Per anni la Chiesa ha contrastato le unioni civili preannunciando catastrofi. Ora fa il bis con la proposta di legge Zan.
Perché alimentare paure immotivate?»

Guarda anche

La giornalista Monica Pelliccione premiata a Roma, alla società Dante Alighieri, per “Personaggi aquilani”

Roma – Alla giornalista e scrittrice aquilana, Monica Pelliccione, il Premio internazionale d’eccellenza “Città del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 − 13 =