giovedì , 6 Ottobre 2022

Manoppello, il vento forte fa cadere un albero sulla Strada Statale 539

Manoppello – Incidente per fortuna lieve e senza conseguenze per una giovane automobilista di Lettomanoppello che viaggiava sul territorio comunale di Manoppello centro urbano in direzione Scalo. Questa mattina intorno alle 8,00, mentre soffiavano forti raffiche di vento, un albero di grosse dimensioni è caduto a terra, occupando di fatto entrambe le carreggiate della Strada Statale 539, nota come via Leonelli e colpendo, per fortuna, solo il parabrezza e parte del tettuccio di una Polo Volkswagen sulla quale viaggiava una giovane diretta a lavoro.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia municipale di Manoppello Simonetta Clivio e Sabrina Di Biase, allertate da una cittadina mentre erano in servizio viabilistico al plesso scolastico.

Non appena ricevuta e verificata la segnalazione, la Polizia municipale ha immediatamente allertato l’Anas, ente gestore della strada, che, nel frattempo era prontamente intervenuta. In poco tempo, il grosso albero è stato rimosso dalla carreggiata, anche con la collaborazione della squadra esterna del Comune, e si è provveduto a segnalare un altro albero ad alto fusto pericolante, che è stato successivamente tagliato per evitare nuovi incidenti. La giovane automobilista, chiaramente spaventata, è stata bravissima alla guida: non appena si è resa conto che l’albero stava cadendo, ha evitato il peggio senza perdere il controllo del veicolo.

Sul posto anche il sindaco Giorgio De Luca e il geometra comunale Patrizio Di Profio.

“Questa volta siamo stati fortunati – ha detto De Luca, che ha portato la sua solidarietà all’automobilista – ma ricordo che la manutenzione del verde lungo le strade è imprescindibile ed importantissima, anche in considerazione dei bruschi e repentini cambiamenti climatici e delle forti raffiche di vento sempre più frequenti”.

Guarda anche

MALTEMPO: DOMANI SCUOLE CHIUSE A PENNE

Penne – Alla luce del nuovo bollettino meteo diramato dal Dipartimento di Protezione civile regionale, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

quattro × 5 =