mercoledì , 7 Dicembre 2022

Torna Urban Nature – la Festa della natura in città organizzata dal WWF 

Nel prossimo fine settimana tanti eventi in tutta la Regione 

Nel fine settimana 8-9 ottobre 2022 il WWF celebrerà la sesta edizione di Urban Nature – la Festa della Natura in città in tutta Italia con tantissimi eventi, iniziative, laboratori e attività.  Il WWF Italia scende in campo per ripensare le aree urbane ridando spazio alla biodiversità: Urban Nature è l’iniziativa attraverso la quale si vuole rendere evidente a chi vive nelle città italiane il valore della natura per la nostra salute e il nostro benessere psicofisico

In Italia (dati Istat 2016) il verde urbano rappresenta il 2,7% del territorio dei capoluoghi di provincia. Ogni abitante ha a disposizione in media 31 metri quadrati di verde urbano. I servizi ecosistemici (di regolazione climatica, depurazione dell’aria e dell’acqua, approvvigionamento di cibo, rigenerazione psico-fisica, ecc.) forniti dalla biodiversità urbana sono cruciali per la salute e il benessere di coloro che vivono in città, per la sostenibilità stessa delle comunità urbane e per il futuro del nostro pianeta. Tra gli effetti benefici offerti dalla natura in città c’è anche il benessere psico-fisico umano e, in particolare, dei più giovani. L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) stima che i fattori di stress ambientali siano responsabili del 15-20% delle morti in Europa. Abitare vicino uno spazio verde riduce la percezione dello stress e invoglia a una maggiore attività fisica, contribuendo così a diminuire le possibilità di malattie cardiovascolari, patologie articolari, ansia, depressione, infezioni respiratorie e obesità. 

Per tutto questo, uno degli obiettivi di Urban Nature è promuovere azioni virtuose da parte di amministratori, comunità, cittadini, imprese, università e scuole per proteggere e incrementare la biodiversità nei sistemi urbani. 

E quest’anno Urban Nature si arricchisce di un altro importante progetto “La Natura si fa cura” che si prefigge di realizzare aule natura negli ospedali pediatrici. Si tratta di aree verdi con alberi, bordure fiorite per le farfalle, siepi e stagni didattici, strutture in terra o in cassoni rialzati: spazi naturali fruibili senza barriere, piante aromatiche e piacevoli da toccare, con casette nido e mangiatoie per attirare l’avifauna, che permetteranno di inserire il contatto con la natura nei percorsi riabilitativi dei giovani pazienti, soprattutto quelli a lunga degenza.  

Ognuno di noi può aiutare il WWF Italia a trasformare questo progetto in realtà acquistando una delle piccole felci, piante capaci di trattenere diversi inquinanti presenti nell’aria, che si troveranno nelle piazze italiane e della nostra regione sabato 8 e domenica 9 ottobre.  

GLI EVENTI IN ABRUZZO 

L’edizione di Urban Nature in Abruzzo sarà aperta, alla vigilia dell’evento, con il convegno sul consumo di suolo “Una volta qui era tutta campagna. Analisi e riflessioni sul consumo di suolo in Italia e in Abruzzo”, che si terrà a L’Aquila venerdì 7 ottobre, dalle ore 16.00, presso la sala Rivera di Palazzo Fibboni.  

Seguiranno numerose iniziative diffuse in tutta la regione nelle giornate dell’8 e del 9 ottobre.  

Molti saranno gli eventi realizzati in collaborazione con i Carabinieri Forestali, storico partner di Urban Nature. L’8 ottobre a Villetta Barrea, a Magliano dei Marsi e a L’Aquila, il 9 a Villetta Barrea, nel Centro Visite della Riserva di Feudo Intramonti e ad Avezzano i locali Raggruppamenti Carabinieri Biodiversità insieme ai volontari delle sezioni locali del WWF Abruzzo organizzeranno passeggiate tematiche, visite guidate, laboratori, mostre… 

Pescara l’8 ottobre e a Chieti il 9 ottobre, i volontari della sezione locale sia con i rispettivi Reparti Biodiversità sia con il Nucleo CITESCarabinieri Forestali e con il Museo Universitario di Chieti organizzeranno banchetti informativi e laboratori.  

Ci saranno eventi anche a Lanciano, dove il 9 ottobre, il gruppo WWF locale, in collaborazione con l’I.C. D’Annunzio, che ha vinto uno dei premi del Concorso di Urban Nature dedicato alle scuole, Ecolan, l’Associazione 100 alberi e Comitato Pedibus, organizzerà pulizie del quartiere della scuola e messa a dimora di alberi nel giardino scolastico e a Ortonadove, sempre il 9 ottobre sarà organizzata una passeggiata a piedi e in bicicletta. I volontari WWF saranno in azione anche a Teramo sia l’8 sia il 9 ottobre con banchetti informativi, passeggiate alla scoperta della città e della natura del Parco fluviale del Vezzola, attività di nordic walking in collaborazione con Interamnia Nordic Walking ASD. 

Ci saranno poi ben 60 banchetti distribuiti in 56 comuni abruzzesi dove si potrà fare una donazione per contribuire al progetto “La Natura si fa cura” ricevendo come ricordo una pianta di felci. 

Tutti gli eventi con i programmi dettagli e l’elenco dei punti dove poter acquistare le felci si possono consultare sul sito https://www.wwf.it/cosa-puoi-fare-tu/eventi/urban-nature/

Guarda anche

Area di risulta e sede Regione: dopo le osservazioni SOA il comune ammette necessità della VAS 

Pescara – Si Terrà domani la riunione del Comitato VIA su richiesta del comune di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

quattro × cinque =

La tua pubblicità su Hg