martedì , 21 Maggio 2024

Giorno della Memoria: ANPI Val Pescara “Porrajmos , la Shoah dei Rom, Sinti e Camminanti”

La sezione ANPI Val Pescara, in collaborazione con il circolo di Rifondazione Comunista “Rocco Iezzi” di Manoppello e il laboratorio politico Chieti-Pescara di LEFT, organizza l’iniziativa “Porrajmos (l’annientamento), la Shoah dei Rom, Sinti e Camminanti”, che si svolgerà Venerdì 27 gennaio 2023, alle ore 17:00, presso la sala polivalente Wojtyla a Manoppello Scalo.
Non è la prima volta che celebriamo la Giornata della Memoria, ma da quest’anno vogliamo iniziare un nuovo percorso per ricordare tutte le vittime dell’Olocausto.
Nella Shoah morirono 6 milioni di ebrei, ma il piano di “igiene razziale” includeva anche rom, slavi, omosessuali, persone con disabilità. Con loro finirono nei campi di concentramento comunisti, socialisti, prigionieri di guerra e tutti i gruppi che si opponevano al regime nazista.
Partiremo quest’anno, focalizzando l’attenzione sul Porrajmos, la persecuzione di Rom, Sinti e Camminanti ad opera del nazifascismo, attraverso riflessioni, video, letture e musiche romanì.

Interverranno la Prof.ssa Rita De Petra del Direttivo Provinciale ANPI Pescara e membro del Laboratorio politico LEFT Chieti-Pescara, l’assistente legale Giulia Di Rocco, Presidente dell’associazione Amici di Zefferino e componente del Forum S.R.C. istituito dall’UNAR presso il Ministero delle Pari Opportunità, la soprano Silvia Faugno, interprete di musiche romanì e Franca Panara della sezione Anpi Val Pescara, che eseguirà delle letture.

A portare i saluti della Sezione ANPI Val Pescara ci sarà il Presidente Walter Rapattoni, mentre per il circolo di Rifondazione Comunista di Manoppello interverrà il Segretario Piernicola Papa.

Il passato non va dimenticato perché ciò che è avvenuto non deve accadere più, in nessun luogo e in nessun tempo. 

Guarda anche

Cementificio di via Raiale: Italia Nostra “non si cancelli un altro pezzo di storia urbana”

Pescara – «Si annuncia la demolizione del Cementificio di via Raiale.  Lo dicono esponenti della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *