mercoledì , 22 Maggio 2024
Il palazzo della Provincia di Teramo

Viabilità a Teramo, l’Assessore Cavallari sollecita la Provincia a realizzare tre nuove rotonde a San Nicolò

Teramo – Realizzare tre nuove rotonde nella frazione di San Nicolò – rispettivamente sulla Sp 3, all’altezza dell’ex supermercato Cityper, lungo la Sp 17, all’incrocio con via Galilei, e sempre sulla Sp 17, all’altezza dell’incrocio con la SS 80 – e procedere alla sistemazione dell’asfalto sulle strade provinciali che portano alle frazioni di Colleminuccio e Varano e verso Sciusciano,Castrogno e Cannelli.

E’ la sollecitazione che il Vicesindaco e Assessore ai Lavori Pubblici Giovanni Cavallari rivolge all’Amministrazione provinciale e in particolare al neo presidente Camillo D’Angelo, evidenziando come tali interventi andrebbero a dare risposta alle richieste che arrivano dai residenti della popolosa frazione. Residenti che da tempo evidenziano problemi di sicurezza sulle strade provinciali.

Mi auguro che la nuova Amministrazione provinciale si contraddistingua per un cambio di passo e una maggiore attenzione verso le esigenze del territorio – dichiara l’Assessore Cavallari – per questo voglio sollecitare il neo presidente a rispondere a quelle che sono le richieste che arrivano dalle frazioni e che riguardano la sicurezza delle strade provinciali, a partire dalla realizzazione di tre nuove rotonde, in punti di snodo strategici, a San Nicolò. Riteniamo inoltre prioritario l’intervento sugli asfalti di quelle strade provinciali in cui si registrano particolari criticità. Si tratta di questioni sulle quali, in questi anni, insieme al Sindaco, abbiamo fatto diverse riunioni e rispetto le quali abbiamo chiesto più volte alla Provincia di intervenire. Speriamo dunque che la nuova Amministrazione provinciale dia risposte concrete ai cittadini”. 

Guarda anche

A Manoppello migrazione dei servizi comunali dai server locali ad un Cloud certificato

Manoppello – Ampliare gli strumenti digitali, migliorare l’archiviazione di atti e registri dello stato civile, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *