sabato , 15 Giugno 2024

Sanità: il Tar respinge i ricorsi. Verì, via libera all’assunzione di 90 infermieri alla Asl di Teramo


Teramo – Via libera alle assunzioni di 90 infermieri alla Asl di Teramo. E’ stato infatti definito in senso favorevole all’azienda sanitaria, il primo grado di giudizio in un’ultima serie di contenziosi attivati al Tar Abruzzo L’Aquila in relazione alla procedura concorsuale per l’assunzione a tempo indeterminato di 90 collaboratori professionali sanitari – Infermieri Cat. D, indetta con deliberazione del dicembre 2020.



Lo comunica l’assessore alla Salute, Nicoletta Verì, che ha ricevuto dal direttore generale della Asl di Teramo, Maurizio Di Giosia, la notizia dell’avvio delle procedure di assunzione dei vincitori del concorso.

Si tratta del cosiddetto “concorsone per infermieri”, per cui avevano presentato domanda 5005 candidati e la cui prova unica si era svolta, con strumenti informatici e digitali, a Roma il 24 novembre 2021 (con l’appendice della prova suppletiva nel febbraio 2022 per i candidati impossibilitati a presenziare alla prova di novembre in quanto affetti da Covid). In totale al concorso in questione parteciparono complessivamente 3694 candidati.

La graduatoria – già approvata con deliberazione Asl del 24 maggio 2022 – prudenzialmente non era stata ancora utilizzata dalla Asl di Teramo proprio perché diversi candidati avevano proposto ricorso: è stato ritenuto opportuno conoscerne prima gli esiti.

“Con la pronuncia dei giudici amministrativi – commenta la Verì – possiamo finalmente dar corso alle assunzioni dei vincitori, che erano in attesa da quasi un anno di poter entrare in servizio. Ho condiviso la scelta della Asl di attendere la sentenza del Tar, che ha confermato la correttezza delle procedure, perché in questo modo i rapporti di lavoro possono avviarsi in un quadro di maggiore certezza, sia per l’azienda, ma anche e soprattutto per i lavoratori”.

“Ora, con la definizione in sede di primo grado di giudizio dinanzi al giudice amministrativo, degli ultimi contenziosi e dopo aver acquisito il parere legale dell’avvocato Alessandro Di Sciascio, che ha assistito egregiamente l’Azienda nei procedimenti giudiziari in questione – aggiunge Di Giosia -, abbiamo deciso di sbloccare l’utilizzo della graduatoria concorsuale procedendo all’assunzione dei 90 infermieri. Tutto questo ci consente di incrementare il personale sanitario in servizio, soprattutto in un ruolo basilare nei processi assistenziali, come quello dell’infermiere. Mi sento infine di rivolgere un plauso all’intera area Risorse umane di questa Azienda che ha dato, anche in questa occasione come in diverse altre, prova di saper gestire procedure complesse come il concorso in questione”.

La Asl di Teramo rimarca come l’operazione si ponga in evidente linea di continuità con le procedure di stabilizzazione già attivate – con il decisivo sostegno della Regione Abruzzo – che tra fine 2022 e inizio 2023, hanno visto la stabilizzazione di 205 unità di personale sanitario e socio-sanitario (tra cui 79 Infermieri) e con le programmate proroghe del personale attualmente in servizio con rapporto di lavoro a tempo determinato, tra cui 43 infermieri, alle luce di quanto previsto dal cosiddetto Decreto Milleproroghe.

“Un altro passo avanti – conclude l’assessore Verì – nel piano straordinario di nuove assunzioni che il governo regionale sta realizzando nel comparto della sanità, dove da anni non si effettuavano concorsi: dal 2019 ad oggi, invece, ci sono state circa 4mila assunzioni, che al netto delle quiescenze e delle dimissioni, hanno portato ad un aumento di oltre 2mila unità di personale nel sistema sanitario regionale”. 

Guarda anche

Servizio Civile Universale. Quattro ragazze per l’esperienza con il Comune di Giulianova

Giulianova – E’ iniziata ufficialmente ieri, per quattro ragazze,  l’esperienza del Servizio civile presso il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *