giovedì , 29 Febbraio 2024

“Cybearly”: l’attenzione resta alta sulla cyber security 

Dopo il successo della prima edizione, si lavora già per il nuovo appuntamento 2024 

Cala il sipario sulla prima edizione dell’evento “Cybearly – Forecasting 2024”, ma non si spengono i riflettori sulla cyber security. A un mese dall’iniziativa di divulgazione, sensibilizzazione e approfondimento che ha visto esperti informatici di altissimo profilo confrontarsi a Pescara sui temi della sicurezza informatica, coinvolgendo imprese, università, mondo scolastico, pubbliche amministrazioni, giornalisti e forze dell’ordine, i promotori dell’evento – BearIT e Cybear – tengono alta l’attenzione sul tema. A cominciare dal Magazine “Cybearly”, il progetto editoriale che racchiude articoli e interviste ai principali protagonisti dell’appuntamento abruzzese, presentato in anteprima nella sua versione cartacea durante la manifestazione e tuttora scaricabile gratuitamente in formato digitale sul sito Cybearly.com, dove è possibile anche rivedere tutti gli interventi dell’evento. 

Ma lo sguardo è già rivolto verso il futuro, come impone un settore in continua evoluzione dove è necessario proiettarsi in avanti per sempre aggiornati e pronti ad affrontare le sfide che si presenteranno nei prossimi anni. Ed è per questo che, dopo il successo della prima edizione di “Cybearly – Forecasting 2024”, già si lavora a un nuovo appuntamento dell’evento che è stato realizzato con il patrocinio del Comune di Pescara, dell’Associazione nazionale imprese ICT (Assintel), dell’Università Politecnica delle Marche e del Clusit (Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica), con la sponsorizzazione di Neos Broker.

La data non è ancora stata fissata, ma sicuramente “Cybearly – Forecasting 2025” si svolgerà nel mese di ottobre dal momento che l’iniziativa rientra tra gli eventi approvati dall’Enisa (Agenzia dell’Unione Europea per la cybersicurezza) nell’ambito dell’European Cyber Security Month, una campagna di sensibilizzazione che si svolge appunto nel mese di ottobre con l’obiettivo di promuovere la consapevolezza della sicurezza informatica tra i cittadini europei. Così come resta, tra gli obiettivi principali dell’evento, quello di incentivare il networking tra gli attori coinvolti per offrire occasioni di confronto, scambio, dialogo e collaborazione tra imprese, enti, professionisti, mondo formativo e cittadini.

Diverse saranno, invece, le novità, già messe in cantiere dai promotori. Si parte dagli speaker, il cui profilo resterà molto alto, proprio come nella prima edizione, ma che saranno ampliati in termini numerici. Per l’evento 2024, inoltre, l’obiettivo è di aumentare anche l’internazionalizzazione degli speech, con l’individuazione di personaggi che operano ben oltre i confini nazionali. Sempre dal punto di vista del programma, l’idea è quella di aumentare le sessioni pratiche a disposizione del pubblico, come già avvenuto quest’anno, ad esempio, con il workshop “La sicurezza applicata al contesto produttivo. BOT sviluppato per la sensibilizzazione alla sicurezza interna”, a cura dell’Information Security Officer di Grimaldi, Luigi Cavucci. 

La nuova edizione di Cybearly, inoltre, prevede anche un maggiore coinvolgimento delle migliori figure professionali femminili che operano nel mondo della cyber security, già ben rappresentate nella prima edizione da Sofia Scozzari (Women for Security) e Tamara Zancan (Business Development & Marketing, Microsoft). 

Novità in arrivo anche sul coinvolgimento degli studenti chiamati a sfidarsi nella Cyber Security Challenge, organizzata in collaborazione con “TryHackMe”. Se quest’anno sono state quattro le scuole a partecipare, tutte abruzzesi, nella nuova edizione saranno selezionate tre scuole del territorio e tre istituti provenienti da fuori regione. 

Infine, una novità per l’edizione 2024, sarà il maggiore dinamismo dal punto di vista esperienziale, per consentire agli ospiti dell’evento di scoprire il territorio che li ospita, anche attraverso visite guidate o aperitivi tematici. 

«A gennaio di quest’anno abbiamo avviato un viaggio di innovazione e crescita attraverso il progetto Cybearly», evidenzia Gaspare A. Silvestri, CEO di BearIT. «Dopo mesi di duro lavoro e dedizione, grazie ad un pieno investimento interno, abbiamo toccato con mano l’aspettativa realizzando il nostro primo evento Cybearly grazie al quale siamo riusciti a diffondere cultura relativamente alla sicurezza, e a creare confronto e scontro costruttivo tra tutte le parti intervenute. Il nostro evento di divulgazione e sensibilizzazione, libero da vincoli e scopi commerciali, ha avuto un impatto significativo, ottenendo sicuramente l’effetto di consolidare certezze nelle persone, come anche quello di far nascere nuove domande. Da questo scenario ripartiremo nel prossimo anno, senza dimenticare di fare autocritica e cercare di migliorare, con ambizione ed umiltà. Guardando al futuro, infatti», prosegue, «abbiamo grandi piani per ampliare l’evento ed estendere la platea a livello internazionale, coinvolgendola maggiormente e rendendola parte attiva del contesto, anche attraverso dei workshop tematici. Di contro, ci auguriamo una maggiore partecipazione attiva e sostegno alla manifestazione da parte delle strutture coinvolte all’interno dell’evento. Siamo pronti per pensare al prossimo evento di ottobre 2024 insieme a coloro che vorranno sostenere questo entusiasmante viaggio di crescita e innovazione».

Guarda anche

TERNA, A SETTEMBRE IN ABRUZZO CONSUMI ELETTRICI IN AUMENTO

Il fabbisogno complessivo regionale in aumento: +2,5% su settembre 2022Le fonti rinnovabili hanno coperto la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *