domenica , 14 Aprile 2024

I due capolavori Neo Edizioni di Peppe Millanta alla D’Ovidio di Lanciano 

Nuova tappa per il tour dello dello scrittore abruzzese Peppe Millanta, fondatore della Scuola Macondo di Pescara e Direttore artistico del Festival SquiLibri di Francavilla al Mare (CH) che domenica 18 febbraio alle ore 18.00 sarà presso presso la Libreria D’Ovidio (Corso Trento e Trieste, 44) di Lanciano (CH) per presentare i suoi romanzi targati Neo Edizioni grazie ad un appuntamento promosso dall’Associazione Culturale e Teatrale Amélie.

Sarà Paola Caporale a dialogare con l’autore che parlerà di “Vinpeel degli Orizzonti” ed il più recente “sprequel”, così è stato definito“Cronache da Dinterbild”, uscito lo scorso 31 maggio. Non mancherà l’amata chitarra Frida con cui Millanta fa sognare il suo pubblico; inoltre ci saranno letture a cura de Il Leggio di Amélie.

Il pluripremiato romanzo d’esordio dello scrittore abruzzese Peppe Millanta, Vinpeel degli orizzontipubblicato nel 2018, vincitore del“Premio John Fante Opera Prima 2018” ha raggiunto importanti traguardi dai colori internazionali attestati dalle traduzioni in Romania, Francia e Cile e Argentina. Vinpeel è un romanzo che ha fatto sorridere ma anche sognare e rimanda a quel giovane protagonista che alberga nell’animo e che, si sposta oltre i confini d’Italia (grazie al suo successo) ed è pronto a trasportare in un vortice di emozioni altri lettori; non viene meno il desiderio innato di andare oltre ciò che è dato conoscere.

Vinpeel, dopo anni dalla sua uscita, continua a volar dritto, verso nuovi traguardi, proprio come quelle mongolfiere che caratterizzano la copertina del romanzo in lingua madre: esse infatti volteggiando in un cielo verde promettono un’esperienza che va oltre la realtà, che si spinge verso una linea di confine fra cielo e terra dove si può essere liberi di volare tra le nuvole, come in un sogno, appunto.

In “Cronache da Dinterbild” ci si può immergere, invece, nello straordinario mondo offerto dallo spin-off del luminoso romanzoVinpeel degli orizzonti, con le ironiche, surreali, mirabolanti storie dei personaggi che hanno popolato il mondo di Vinpeel, prima che ci scivolassero dentro. La scrittura di Peppe Millanta diverte e incanta, gioca col lettore anche con quanto lasciato in sospeso nel romanzo precedente Vinpeel degli orizzonti, appunto.

Nel villaggio di Dinterbild non c’è più nessuno. Sono rimasti soltanto Ned e il signor Biton. Aspettano che il mare porti le conchiglie giuste. Sono le conchiglie che dentro hanno le storie di tutti gli amici che hanno deciso di partire verso l’Altrove. Ned ha un piano, folle, l’unico possibile: vuole usarle per costruire qualcosa. In una cornice narrativa fatta di dialoghi, maree, attese e speranze, le pagine si popolano dei racconti custoditi dal mare. Sono teneri, divertenti, dolorosi, parlano di occasioni perdute, di attimi di felicità scivolati tra le dita, di coincidenze misteriose che segnano i destini. E mentre le storie spuntano dalle pagine, gli unici due abitanti lavorano al loro progetto, capiscono di non essere soli, e che Dinterbild è un crocicchio di esistenze. Non gli resta che scoprire come e se riusciranno a lasciare il misterioso villaggio.

Ed è così che il viaggio continua.

L’ingresso è gratuito con prenotazioni al 339.4774042.

Guarda anche

Torrevecchia Teatina, ‘Quanto tempo senza senso’: nuovo singolo di Vid in memoria del terremoto aquilano

L’artista di Torrevecchia Teatina, a quindici anni dalla tragedia che fece 309 vittime, ripercorre quei …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *