martedì , 21 Maggio 2024

Montesilvano pronta ad accogliere nel week-end i Campionati Italiani di paraciclismo

A quasi un anno di distanza dallo svolgimento del Meeting Nazionale dei Giovanissimi, a Montesilvano ritorna un’altra prestigiosa manifestazione tricolore, nel fine settimana di sabato 13 e domenica 14 aprile, dedicata al paraciclismo: i Campionati Italiani cronometro e strada. Per importanza, i Campionati Italiani rappresentano il primo evento clou di tutto il 2024 che anticipa un ciclo di gare importanti per il paraciclismo italiano e per gli azzurri del commissario tecnico Pierpaolo Addesi impegnati nelle prossime gare di Coppa del Mondo, alle Paralimpiadi di Parigi a fine agosto e ai Mondiali di Zurigo a fine settembre.

Lo spettacolo è assicurato: questa grande festa dello sport inclusivo, nel segno del tricolore, è resa possibile dagli sforzi dell’Addesi Cycling in collaborazione con il Team Go Fast per la parte tecnica-organizzativa. In ambito istituzionale, c’è il patrocinio dalla Regione Abruzzo, il supporto dell’amministrazione comunale di Montesilvano, sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana e del Comitato Italiano Paralimpico. Ad affiancare l’organizzazione gli sponsor ufficiali Oriente, ZBike, ICC, Roxan, Emidio e Alfredo De Florentiis, Free Bike, Deda e Selmec.

L’Addesi Cycling, presieduta da Caterina Seccia, non è nuova nell’organizzazione dei campionati italiani di paraciclismo in Abruzzo: nel 2018 a Francavilla al Mare solo a cronometro, nel 2022 ad Avezzano si svolsero le prove tricolori sia a cronometro che in linea.

La manifestazione è stata ufficialmente presentata al Comune di Montesilvano in presenza di Alessandro Pompei (assessore allo sport), Adriano Tocco (consigliere comunale), Pierpaolo Addesi (cittì della nazionale italiana di paraciclismo), Fabrizio Cazzola (consigliere nazionale della Federazione Ciclistica Italiana), Mauro Marrone (presidente del comitato regionale FCI Abruzzo) e Mauro Sciulli (presidente del comitato regionale CIP Abruzzo).

Con oltre 150 iscritti da tutta Italia, le gare hanno come fulcro centrale l’area compresa tra i grandi alberghi e il Pala Dean Martin con un circuito di 6 chilometri interamente chiuso al traffico che comprende l’attraversamento del ponte Filomena Delli Castelli (al confine con Marina di Città Sant’Angelo) e anche un breve tratto di lungomare nord (giro di boa all’altezza della rotonda di via Marinelli per tornare al Pala Dena Martin).

A livello tecnico-organizzativo le gare tricolori, sia su strada che a cronometro, avranno un’articolazione ben precisa in base al numero dei partecipanti e anche della classificazione funzionale attraverso cui la capacità di un atleta viene valutata sulla base del grado di invalidità. Il ciclismo paralimpico è suddiviso nelle seguenti attività e classi: handbike (sigla H), triciclo (T), ciclismo (C) e tandem (B), sia uomini (M) che donne (W).

Sabato 13 aprile è il giorno con la maggior densità di gare dedicate alle prove in linea dalle 8:30 fino alle 17:30 con le seguenti categorie: WH3-WH2-MH2 (nove giri di un anello di 6 chilometri); MT1-MT2-WT1-WT2-MH1-WH1-WH2 (6 giri), MH3-MH4-MH5-WH5 (10 giri), MB (15 giri), MC5-MC4-WB (13 giri), MC3-MC2-MC1-WC5-WC4 (10 giri), WC1-WC2-WC3 (8 giri).

Domenica 14 aprile il secondo ed ultimo giorno dedicato alle prove a cronometro, sempre nel medesimo circuito di 6 chilometri: a scattare per primi i tandem (B) alle 8:30, a seguire i ciclisti (C), i tricicli (T) e handbike (H), sia uomini che donne, per terminare intorno alle 14:00.

Guarda anche

Ortona: cena di beneficenza con Stefano Tacconi, Moreno Torricelli e Anima Bianconera

Ortona. Affrontare Grandi Battaglie E … vincerle! Questo lo slogan della cena di beneficenza organizzata …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *