martedì , 30 Novembre 2021

Incontro sul porto: ratificata l’intesa Comune e Capitaneria di Porto

L’incontro ha subito dato seguito a una serie di azioni amministrative e

tecniche che prenderanno vita già a partire dai prossimi giorni:

· In loco si è fatto un altro passo avanti sull’iter del Piano regolatore

portuale con la ratifica dell’intesa Comune-Capitaneria di Porto di Pescara

che verrà adottata entro sabato.

· Si procederà inoltre all’invio al Ministero dei Lavori Pubblici del Prp per

ottenere copertura amministrativa e finanziaria per tutte le operazioni di

manutenzione ordinaria relative allo scalo.

· Sarà attivata una procedura interistituzionale per inserire al più presto

i porti abruzzesi in un’alleanza sistemica con infrastrutture e comparti

nazionali, già strutturati nell’azione governativa immediata per il settore.

· Il Comune provvederà inoltre a istituire un tavolo con l’Anas e Regione

Abruzzo che legittimi tutti gli studi e i passi ad oggi esistenti per

ottenere l’allungamento dell’asse attrezzato fino al porto. Esiste uno

studio di fattibilità risalente al 2003 a cui si darà concretezza tramite

una convenzione con Anas e Regione perché il porto sia collegato e

raggiungibile al meglio.

· Il Comune si occuperà anche di dotare gli spazi portuali a terra della

opportuna segnaletica e dei servizi di raccolta per gli oli esausti, al fine di

supportare la rinascita dell’attività portuale ordinaria.

· Con la Regione il Comune agirà per dichiarare guerra agli scarichi abusivi,

al fine di restituire vivibilità anche al Pescara, al suo alveo e alla natura

delle sue acque.

Il sottosegretario si è impegnato a coadiuvare l’azione della filiera

istituzionale, sollecitato dalla Regione e dal Comune a stringere tempi e le

procedure affinché Pescara ritrovi operatività sul porto e sul fiume.

Guarda anche

MONTESILVANO RIAPERTO L’UFFICIO DI MEDICINA LEGALE NEL DISTRETTO SANITARIO

NEL PRIMO GIORNO GIA’ DIECI PRENOTAZIONI Montesilvano – Nel distretto sanitario locale da ieri è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × 5 =