martedì , 21 Maggio 2024

Sciopero della fame detenuti a Castrogno: Acerbo e Di Nanna ‘politica intervenga’

«Circa 80 detenuti stanno portando avanti da giorni un severo sciopero della fame -commentano Di Nanna e Acerbo- in una struttura che ha già soffre di gravi carenze strutturali e del cronico problema del sovraffollamento.

Se le esigenze poste a base della contestata decisione sono di natura meramente igienica e organizzativa andrebbe verificata la possibilità di risolvere ogni questione in tempi brevi.

Invitiamo i rappresentanti istituzionali, dalla Regione al parlamento, a occuparsi di questa vicenda come più in generale dei gravi problemi determinati dall’inadeguatezza delle strutture carcerarie -concludono gli scriventi- e a recarsi quindi presso la Casa Circondariale di Castrogno per incontrare i detenuti impegnati nella lotta non violenta, personale e ovviamente direttore».

Guarda anche

MARINELLI (PD) CRITICO VERSO LE ASL, “IN ABRUZZO E’ PROFONDO ROSSO”

Pescara – Daniele Marinelli, segretario regionale del PD Abruzzo, conuna breve nota mette in luce …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *