domenica , 20 Giugno 2021

Unioni civili, a Pescara approvata l’istituzione

Hanno votato favorevolmente: Santroni, Martelli, Pagnanelli, Perfetto, Giampietro, Di Giampietro, Longhi, Di Carlo, Scurti, Padovano, Natarelli, Zuccarini, Gaspari, Kechoud, Berardi, Sabatini, Di Pillo e Alessandrini più il presidente Antonio Blasioli e il sindaco Marco Alessandrini.


Il commento del sindaco Marco Alessandrini: Pescara diventa città dei diritti.


“Il registro riconosce titolarità a una fetta della popolazione non pienamente tutelata”

“Fra le prime cose richieste al segretario generale del Comune a pochi mesi dal nostro insediamento c’è stata quella di lavorare all’istituzione di un Ufficio del registro comunale per le Unioni Civili.

A parte questioni ideologiche che più che alle istituzioni appartengono alla differente sensibilità e cultura di ognuno, -commenta il Primo Cittadino- il registro è l’esigenza di rispondere alla domanda di diritti di cui sono titolari migliaia di persone anche a Pescara, milioni se parliamo del panorama nazionale.

Si tratta di una fetta consistente della popolazione, che vive ogni giorno la città, che è titolare di pieni doveri e che deve essere destinataria anche di pieni diritti, ma che, invece, è rimasta sospesa da anni perché vive una condizione non ancora pienamente tutelata.

A Pescara il registro è stato istituito con delibera consiliare nel 2008, ma non è mai diventato operativo: la delibera passata in Consiglio Comunale nella giornata di oggi, dopo giorni di estenuante discussione, fa un grande passo avanti nel senso appena citato.

Riconoscere le Unioni Civili è un passo necessario per andare nella direzione di una tutela dei diritti di cui c’è un gran bisogno. Trovo sia poi necessario anche che la Pubblica Amministrazione si faccia portatrice di trasparenza e chiarezza circa lo status di tutti i membri che fanno parte della comunità territoriale, nessuno escluso, in quanto legittimi portatori di diritti che devono avere piena efficacia.

Il traguardo varcato oggi completa un cammino di trasparenza percorso dall’Amministrazione anche in Consiglio Comunale: il registro sulle Unioni Civili sarà finalmente in grado di rispecchiare la realtà della nostra città, nello stabilire le tutele a cui questo status darà diritto per quanto attiene alle politiche comunali e questo non ci sembra un risultato da poco, né un discutibile traguardo”.


SODDISFAZIONE ESPRESSA DAI CONSIGLIERI PD

“L’approvazione della delibera di istituzione del Registro delle Unioni civili è un passaggio importante per la costruzione di una città dei diritti e dei doveri, aperta al futuro, che non ha paura di guardare avanti”.

Lo affermano i consiglieri comunali del Partito democratico che oggi hanno votato la proposta dopo tre lunghe sedute di ostruzionismo da parte del centrodestra.

Dodici dei tredici consiglieri del PD, compresi il Sindaco e il Presidente del Consiglio Comunale, hanno votato a favore della delibera, insieme ai rappresentanti di Sel, Pescara Bene Comune, Persone comuni per Pescara e Psi.

“Avremmo potuto votare rapidamente ma abbiamo dovuto assistere ad una reazione ideologica da parte del centrodestra – spiegano i consiglieri PD – ora Pescara si affianca alle altre città italiane che hanno già proceduto in questa direzione. È questa d’altronde la linea che il PD sta adottando anche a livello nazionale per sanare una grave lacuna legislativa che l’Italia si porta dietro da troppo tempo”.

Guarda anche

Il WWF: «La “nuova” via Pantini: un’idea vecchia da ripensare profondamente»

Programmato dal Comune di Pescara il taglio di circa 60 alberi per far posto all’asfalto  …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × tre =