martedì , 7 aprile 2020
Home » Focus » News » Legge Bavaglio: il M5S non partecipa all’incontro con i capigruppo in Regione

Legge Bavaglio: il M5S non partecipa all’incontro con i capigruppo in Regione

ECCO PERCHE’ IL M5S NON PARTECIPERA’ ALL’INCONTRO CON I CAPIGRUPPO SULLA LEGGE BAVAGLIO

RANIERI M5S “NORMA ANTIDEMOCRATICA E ANTI COSTITUZIONALE CHE METTE IN RISALTO LA DEBOLEZZA DI CHI NON HA I NUMERI PER AGIRE CORRETTAMENTE”

“Questa modifica deve essere ritirata in toto ” commenta Gianluca Ranieri spiegando la scelta dei 5 stelle “non c’è nulla che potrebbe migliorarla, non c’è nessun accordo da fare. E’ una norma antidemocratica e anti costituzionale, che mette in risalto la debolezza di un Governo Regionale che non ha più i numeri e le carte per agire correttamente”.

“Il M5S, che della condivisione e della democrazia ha fatto un cardine per la propria azione politica, non ha intenzione di avallare, in nessun modo, la maggioranza in questa scelta. Stanno levando la voce a tutti i cittadini solo per paura di non poter reggere un confronto costruttivo” continua Ranieri “Si assumano la responsabilità di firmare una pagina nera per la libertà di parole all’interno del consiglio regionale. Non saremo complici di questo scempio”.

“Abbiamo sempre fatto un’opposizione costruttiva, volta a migliorare norme ed a portare alla luce i problemi dei cittadini comuni” continua il capogruppo M5S “ma la fragile Giunta D’Alfonso non riesce gestire, evidentemente, la voce di cittadini liberi all’interno dell’assise e ricorre a tali scorrettezze politiche per portare a casa provvedimenti privi di buon senso che le opposizioni controllerebbero pagina per pagina, parola per parola”.

Guarda anche

Giulianova, sopralluogo alla RSA di Bivio Bellocchio da parte dei tecnici della Asl di Teramo

Tra due settimane la struttura sarà pronta ad ospitare i pazienti colpiti da Covid-19 in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici + 4 =