martedì , 1 Dicembre 2020

Pescara, illustrati i punti chiave del primo Premio Colibrì

Con l’occasione è stato rilanciato anche il concerto di apertura della terza stagione dell’Orchestra da Camera di Pescara che avrà luogo lunedì prossimo 16 novembre all’Auditorium Flaiano (ore 21, ingresso 20€ o in abbonamento. Per info: 328/3638738).

Grande attesa per il maestro Daniele Rustioni, poco più che 30enne ma dalla carriera già luminosa: Rustioni è infatti direttore principale dell’ORT – Orchestra Regionale della Toscana. Ha debuttato cinque anni fa al Teatro alla Scala, dove è tornato nel 2012 con La bohème. Nell’aprile 2013 è stato anche proclamato “Best newcomer of the year” dagli International Opera Award di Londra (in pratica gli Oscar della Lirica). Con lui sul palco si esibirà anche la talentuosa violinista Francesca Dego. In programma la famosa Sinfonia “Dal nuovo mondo” di Dvorak composta negli anni in cui il noto compositore era direttore del conservatorio di New York e così chiamata proprio in riferimento all’America.

Sono intervenuti in conferenza – oltre al presidente Gina Barlafante e al direttore artistico Andrea Gallo – anche l’assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo e l’assessore ai Beni culturali Paola Marchegiani. Ecco il commento di quest’ultima: “è con dispiacere che comunico l’impossibilità del Comune di sostenere un progetto meritevole come quello del Colibrì, al quale peraltro sono abbonata. La nostra città ha un’orchestra davvero coraggiosa che da sola, con la sua determinazione e con l’aiuto degli sponsor e dei vari sostenitori, riesce a proporre annualmente una Stagione di musica classica con nomi di richiamo internazionale. Ben 12 sono gli appuntamenti promossi per questa terza Stagione consecutiva”.

Si è espresso in termini favorevoli anche Di Iacovo: “posso constatare con piacere come l’Orchestra da Camera della città, che porta il nome di Colibrì Ensemble, riesca ad avere continuità. Oltre all’indiscusso talento dei solisti coinvolti, apprezzo anche lo sforzo del direttivo di portare a Pescara nomi inseriti nel panorama musicale mondiale ma spesso sconosciuti ai più, senza per questo peccare di autoreferenzialità. Questo significa fare cultura”.

E’ intervenuto a margine della conferenza anche Raffaele De Ritis, presidente dell’EMP – Ente Manifestazioni Pescaresi: “anche se non ancora ufficializzata, la collaborazione tra l’Ente e il Colibrì è per noi molto importante. Si tratta di una risorsa materiale e di un’opportunità culturale insieme. Così come il Florian MetaTeatro riesce a proporre un programma invernale continuativo, l’Orchestra da Camera di Pescara offre una stagione di grande spessore, per noi, per il tessuto sociale e per il territorio”.

Fondato e amministrato dall’Associazione Libera delle Arti, il Colibrì Ensemble gode del patrocinio non onoreso del Comune e della Provincia di Pescara e della Regione Abruzzo. Main sponsor è l’AIOT – Accademia Italiana Osteopatia Tradizionale e tra i sostenitori compaiono anche il Village di Città Sant’angelo, Maresca spa, Maico, Barbuscia, Athena e BCC. “E’ con grande piacere – ha affermato il presidente Gina Barlafante – che questa mattina posso annunciare che il numero degli abbonati è salito: siamo a quota 100. La campagna resta comunque aperta fino all’inizio della nostra terza stagione consecutiva, lunedì prossimo. Tra i principali risultati raggiunti recentemente, voglio ricordare anche l’inaugurazione della nostra nuova sede, proprio al Village di Città Sant’Angelo, partner che abbiamo l’onore di avere al nostro fianco, e il concerto di Roma dello scorso ottobre che ci ha visti protagonisti della cerimonia di chiusura di un importante convegno nazionale sulla Storia delle Medicina”.

Ha invece illustrato i dettagli del concorso il direttore artistico e oboista Andrea Gallo: “eccoci finalmente pronti per il Premio Colibrì – Concorso Internazionale Giovani Solisti prima edizione. Preciso subito che il carattere internazionale è dovuto, oltre alla possibilità di partecipare estesa a qualunque nazionalità, anche alla giuria che valuterà i partecipanti. Per ora rendiamo noto il nome del presidente: Enrico Dindo, violoncellista, è stato da giovanissimo primo violoncello del Teatro alla Scala ed è poi divenuto solista di fama mondiale a seguito della vittoria del prestigioso Premio Rostropovich. Un occhio di riguardo invece alla parola giovani con la quale non intendiamo riferirci agli studenti, ma all’età anagrafica dei professionisti partecipanti: max 25 anni. Quest’anno il premio sarà dedicato al violoncello, ma è nostra intenzione, nelle prossime edizioni, scegliere a turno uno strumento differente. La scadenza per le iscrizioni è fissata al 21 marzo 2016 e in premio, oltre ad una ricompensa in denaro di 1000€ per il primo classificato e di 500 € per il secondo, ci sarà la possibilità di esibirsi in veste di solista nel concerto di chiusura della nostra Stagione, il 21 maggio prossimo. La quota di iscrizione è di 50€ e si procederà per fasi. Il bando, completo di tutti i dettagli, sarà disponibile anche online nei prossimi giorni sul sitowww.colibriensemble.it e sui nostri social”.

Guarda anche

Museo delle Genti, il baritono Matthias Ludwig al terzo evento della mostra di Lucio Rosato

Pescara – Sarà una voce splendida, quella del baritono Matthias Ludwig, a chiudere i tre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 1 =