sabato , 5 Dicembre 2020

Orsini sulle sorti della filovia, decisioni senza fare i conti “con l’oste”

A lamentare l’assenza delle istituzioni montesilvanesi è Il consigliere comunale di Montesilvano Protagonista Mauro Orsini che prosegue:

«In quella riunione si è deciso che dopo 22 anni dall’avvio del progetto e con oltre 30 milioni di euro spesi, bisognerebbe interrompere il bando delle linee 2 e 3 e smantellare i pali e la rete elettrica aerea appena realizzati sulla linea 1, la cosiddetta Strada Parco sull’ex tracciato della ferrovia adriatica.
Ciò premesso ritengo inaccettabile che si prendano decisioni sul trasporto pubblico senza un piano della mobilità abruzzese.
E’ inaccettabile che vengano prese decisioni senza Montesilvano, quando per noi, l’incompiuta rete di trasporto lungo la strada parco sarebbe vitale per alleggerire il traffico lungo il centro e lungo la riviera e costituirebbe un biglietto da visita per dare a Montesilvano i connotati di una cittadina europea moderna che punta sulla mobilità alternativa ed ecosostenibile.
Smantellare oggi quello che si è realizzato con i soldi pubblici per favorire interessi di alcuni residenti della strada parco che hanno realizzato un giardinetto e non vogliono vedersi preclusa la quiete, stride fortemente con l’idea di Pescara città Metropolitana che alcuni auspicano.
Siamo dei provinciali senza futuro, e sul tema convocherò le commissioni consigliari come atto propedeutico per far decidere al Consiglio Comunale di Montesilvano e non alle associazioni le soluzioni per realizzare la mobilità sostenibile lungo la Strada Parco».

 

Guarda anche

‘+Fiducia +istituzioni +Impresa. Il caso Abruzzo’, evento online della Fondazione Hubruzzo

Appuntamento per mercoledì 2 dicembre alle ore 17:00 per chi volesse seguire e parteciapre https://www.hubruzzo.net/fiducia-istituzioni-imprese/ …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci + 12 =