sabato , 8 Maggio 2021

Giulianova, istanze TARI. L’assessore Giovanardi: “Attenzione, scrivere reclamo non basta”

Gulianova – In questi giorni stanno giungendo agli uffici comunali istanze di reclamo da parte dei cittadini riguardanti i solleciti di pagamento e messa in mora per la TARI 2014. “Ma”, dichiara l’assessore alle Risorse finanziarie Germano Giovanardi, “la quasi totalità delle istanze, finalizzate a proporre reclamo, non sono accoglibili.Infatti non basta inserire il termine “reclamo” nell’istanza medesima.

Ciò che occorre affinché l’istanza sia accoglibile, e quindi presa in considerazione,fa presente l’assessore Giovanardi è ben altro. «Come ho già comunicato in precedenza, c’è bisogno di un vero e proprio ricorso, approntato nei modi legge. Va ricordato, infatti, che è il ricorso che, quando la controversia è di valore non superiore ai 20.000 euro, produce anche gli effetti di un reclamo e può contenere una proposta di mediazione. E siccome si tratta di seguire un preciso procedimento con i contenuti normativamente indicati –prosegue Giovanardi– consiglio di verificare la correttezza dell’istanza depositata magari rivolgendosi ad un professionista di fiducia, che possa essere un commercialista, un tributarista o un avvocato. Perché il rischio è che poi all’istanza mal formulata non segua l’effetto sperato. Purtroppo mi rendo conto che su questi aspetti si è parlato molto ma in maniera superficiale. E invece qui si tratta, come per ogni atto indirizzato ad un ente pubblico, di seguire precise norme e disposizioni riguardanti i contenuti e le modalità dell’istanza stessa”.      

Guarda anche

Centrale Snam, Di Girolamo (M5S): dopo il sì di Marsilio, mia mozione in Senato per rivedere l’opera

Roma – «Il Presidente Marsilio non ha contezza del decennio di opposizione alla costruzione dei …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 + quattro =