domenica , 16 Maggio 2021

Isola pedonale ad Avezzano, il M5S “isola si, Isola no”

«La scelta di rimandare ancora una volta la soluzione dell’ormai annosa questione dell’isola pedonale dimostra chiaramente qual è il vero scopo del Sindaco: continuare a tergiversare, in modo da arrivare alle prossime elezioni senza aver assunto alcuna decisione, –commenta Fedele– addossando ad altri le colpe dei propri fallimenti, per poi promettere nuovamente, durante la campagna elettorale, una pronta soluzione».Il Movimento 5 Stelle avezzanese ricorda come il Sindaco, ora, vuole ascoltare i cittadini e le Associazioni «perché non lo ha fatto prima? Che cosa hanno fatto fino ad oggi i componenti della Giunta e della maggioranza, oltre fare da scudo umano al Sindaco, ormai latitante da ogni confronto? –chiede Fedele– Promettere un referendum cittadino ad un anno dalla scadenza del mandato, essendo pienamente consapevoli che il tempo rimasto prima delle prossime elezioni non permetterà di assumere alcuna decisione, dimostra il grado di onestà e correttezza che l’attuale Sindaco riserva ai cittadini di Avezzano».

Ilrischio rimarca il portavoce pentastellato è che l’isola pedonale verrà utilizzata, “ancora una volta, come arma per una campagna elettorale vecchio stile, peraltro iniziata già da tempo in città”.
Per i 5 stelle la vicenda dell’isola pedonale e, più in generale, della riqualificazione e rilancio del centro di Avezzano sono la prova di un fallimento dell’attuale classe dirigente bipartisan .

«Non si deve infatti dimenticare che la questione dell’isola pedonale nasce ed è aggravata da scelte e mancanze, sia della precedente Amministrazione di centro destra, sia dell’attuale Amministrazione Di Pangrazio. –spiega Fedle– La volontà di curarsi solo dei voti e non dei bisogni dei cittadini, unitamente alla totale incapacità di immaginare una città diversa, una “Avezzano del Futuro”, ha portato ancora una volta ad esasperare gli animi, facendo di un’opportunità, qual è la riqualificazione del centro città, l’ennesimo esempio di cattiva amministrazione».

«I cittadini vanno tutelati e non ingannati, –tuona il portavoce dei grillini e conclude–
Ci aspettiamo che il Sindaco si assuma le proprie responsabilità, delle quali è complice l’attuale opposizione, spesso assente dal Consiglio, ma sempre presente sui giornali a caccia di visibilità».

Guarda anche

Teramo, martedì 18 maggio, seduta del Consiglio Comunale

Teramo – Martedì 18 maggio, alle ore 8.30, si terrà la seduta mensile del Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici + sette =