giovedì , 20 febbraio 2020
Home » Terza pagina » Turismo » Montesilvano, PalaCongressi: il Comune cerca operatori per i servizi tecnici e organizzativi del polo fieristico

Montesilvano, PalaCongressi: il Comune cerca operatori per i servizi tecnici e organizzativi del polo fieristico

«A partire dall’8 marzo – afferma l’assessore al turismo, Ernesto De Vincentiis – il Palacongressi tornerà nella disponibilità del Comune. Sarà ora l’Ente a gestire i contatti e le richieste di locazione della struttura.  Al fine di offrire un’ulteriore gamma di servizi ai soggetti interessati a promuovere fiere, convegni o manifestazioni all’interno della nostra struttura, abbiamo emanato questo avviso pubblico, volto ad individuare operatori economici che possano impegnarsi nella fornitura di servizi, stipulando i contratti direttamente con i richiedenti».

Il soggetto fornitore sarà interpellato dall’Amministrazione Comunale solo su specifica richiesta dei clienti organizzatori. L’operatore che intende partecipare al bando dovrà fornire servizi tecnici di allestimento, come il montaggio di palchi, il noleggio di tensostrutture, materiale di arredo , o attrezzature audio – video; servizio di catering e ancora di pulizia. Dovrà inoltre garantire l’apertura e la chiusura della struttura durante le giornate necessarie all’organizzazione e allo svolgimento dell’evento; il controllo dello stato dei luoghi, all’inizio e al termine dell’evento. Il Palacongressi si sviluppa su due livelli. Al piano terra vi è un’unica sala convegni, della capienza di 3000 persone. Vi sono poi 15 sale minori, tra il piano terra e quello superiore, con una capienza che varia dai 10 ai 250 posti.

«Con questo progetto – afferma ancora l’assessore – vogliamo offrire un prodotto congressuale e fieristico personalizzato da proporre ai richiedenti, rendendo Montesilvano competitiva nel mercato congressuale che rappresenta un importante settore del turismo italiano».

Per partecipare al bando i candidati dovranno essere iscritti alla Camera di Commercio. È ammessa anche la partecipazione di raggruppamenti, consorzi o cooperative. Le domande dovranno pervenire entro le 13 del 23 febbraio al settore amministrativo di Palazzo di città. I requisiti e le indicazioni necessarie alla partecipazione al bando sono pubblicati sul sito istituzionale.

 

Guarda anche

L’Aquila, verso la candidatura a capitale italiana della cultura 2021

L’Aquila – “Il sottoscritto, gli uffici del dipartimento Cultura e l’intero esecutivo regionale da mesi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11 + 5 =