martedì , 11 Maggio 2021

Crisi Brioni. Risponde il Governo:  il 16 marzo incontro al Mise

Roma  – La Ministra dello Sviluppo Economico Boschi ha risposto all’interrogazione del Deputato SI Gianni Melilla sulla difficile situazione della Brioni Roman Style di Penne: il colosso francesce Kering, proprietario dell’azienda dal 2012, ha recentemente annunciato ben 400 esuberi nei suoi tre stabilimenti.  Per questo motivo circa mille persone – lavoratori, sindaci dell’area vestina, sindacati ed esponenti politici –  hanno partecipato ad una fiera manifestazione davanti l’Assessorato Regionale alle Attività Produttive in Via Passolanciano a Pescara.

Poco dopo, alla Camera dei Deputati, con un’interrogazione a risposta urgente, il Deputato Sel-SI Gianni Melilla chiedeva l’istituzione di un tavolo nazionale al Ministero dello Sviluppo Economico allo scopo di uscire dalla crisi in atto e tendere verso una ripresa entro tempi definiti.

In risposta, la  Ministra Boschi ha assicurato l’attenzione del Governo per il rilancio produttivo e la tutela occupazionale della Brioni, annunciando l’incontro al Mise per il prossimo 16 marzo.

Commenta così Melilla: ” Vigileremo sull’azione del Governo e sulle politiche industriali che deve mettere in atto per salvare una delle eccellenze del sistema dell’alta moda del nostro Paese, avanzando proposte concrete e condivisibili”.

In tal senso anche l’attivita’ del Sottosegretario Regionale Mario Mazzocca: “Piena solidarietà a lavoratrici e lavoratori della Brioni che hanno manifestato a Pescara. In qualità di Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regionale, ribadisco il mio impegno affinche’ la Regione metta in atto tutte le iniziative utili a preservare l’occupazione in un’azienda che ha sempre rappresentato un’eccellenza nel campo della moda e costituisce un elemento indispensabile dell’economia di un intero territorio. Ritengo necessaria un’azione coordinata delle istituzioni locali e nazionali per il rilancio delle attività produttive del settore moda nel quale la qualità del lavoro è condizione indispensabile per il successo aziendale e non può essere delocalizzata”.

Guarda anche

Terna esamina 1.300 km di linee elettriche in Abruzzo e Molise

Investiti ogni anno circa 30 milioni di euro per il monitoraggio e la manutenzione della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 5 =