sabato , 19 Settembre 2020

A Lanciano workshop sulla trasformazione dell’Abruzzo attraverso testimonianze di successo

Si tratta di un appuntamento – inizio fissato alle ore 10 presso il Palazzo degli Studi in corso Trento e Trieste a Lanciano – pensato per mostrare ai giovani abruzzesi nel mondo, come la loro terra di origine è cambiata nel tempo, trasformandosi da territorio prevalentemente rurale a importante snodo di riferimento dell’industria manifatturiera.
“Come è cambiato l’Abruzzo: dalla terra dei pastori al veicolo commerciale più venduto in Europa” è infatti proprio il titolo dell’intervento di Giovanni Di Fonzo – Presidente RATI (Rete di Abruzzesi per il Talento e l’Innovazione) che aprirà il workshop dopo i saluti del sindaco di Lanciano Mario Pupillo e di Lorenzo Berardinetti, presidente III Commissione – Agricoltura, Sviluppo economico e Attività produttive Regione Abruzzo.

 Il workshop proseguirà con gli interventi di Giammaria De Paulis – Presidente dei Giovani Imprenditori Confindustria Abruzzo; Graziano Di Costanzo – Direttore regionale CNA Abruzzo; Sandro Del Fattore – Segretario generale CGIL Abruzzo; Cav. Armando Tomeo, presidente Conf. UN.I.PMI.

 Ma saranno le testimonianze di imprenditori di successo che hanno esportato il ‘modello Abruzzo’ in tutto il Mondo attraverso relazioni, reti e innovazione, a raccontare la nostra regione ai giovani abruzzesi nel mondo. Testimonianze affidate a: Ottorino La Rocca – Presidente Valagro Spa; Giuseppe Ranalli – Presidente Tecnomatic Spa – Polo Innovazione Automotive; Luciano D’Amico – Rettore Università degli Studi di Teramo; Gilberto Candeloro – Presidente Fondazione ITS Sistema Meccanica Lanciano; Valentino Di Campli – Presidente Citra Vini – Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo.

 Il workshop rientra nel programma dell’Open Day Winter, promosso dalla Regione Abruzzo.

Guarda anche

Di Marzio (Confartigianato) “dopo gli Alpini, Banca d’Italia e altre, anche Camera di Commercio lascia Teramo”

Teramo – «La CONFARTIGIANATO Teramo ha lottato dall’inizio per evitare di regalare la Camera di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 − 2 =