sabato , 27 Febbraio 2021

Consiglio Comunale a Montesilvano, il resoconto della seduta del 4 novembre

Via libera anche alla variazione al piano triennale delle opere pubbliche per la predisposizione di interventi, del valore di 250.000 euro, sull’asilo nido di via Chiarini. Spazio poi all’approvazione di un totale di circa 65.000 di debiti fuori bilancio, ascrivibili ad alcuni sinistri stradali, ad un ricorso presentato in materia di quote rosa, alla fornitura di materiali edili da parte di una ditta privata, alla realizzazione di lavori nel distretto sanitario di base, nonché a multe giurisdizionali della Polizia Municipale.

Il Consiglio ha inoltre approvato all’unanimità dei presenti la presa d’atto della Legge 164/14. L’assise ha recepito l’art. 23 ter del DPR 380/01, nel quale sono indicate le nuove categorie funzionali con rilevanza urbanistica per le destinazioni d’uso degli immobili. Il Consiglio ha approvato la tabella che distingue le varie categorie (residenziale; turistico- ricettiva; produttiva e direzionale; commerciale; rurale) al fine di un corretto e più chiaro insediamento delle attività economiche nelle unità immobiliari dedicate.

Approvato il nuovo regolamento di polizia mortuaria e cimiteriale, all’unanimità dei presenti. Si tratta del recepimento della legge regionale con la quale vengono stabiliti iter e modalità delle operazioni relative alle pratiche funerarie.

Discussa ed approvata all’unanimità anche la mozione del gruppo Montesilvano in Comune inerente i provvedimenti relativi alla salvaguardia della salute pubblica e al miglioramento del qualità dell’aria, con particolare riferimento alla SS 714 e alle strade che si collegano lungo via Vestina all’innesto autostradale di Pescara Nord. Stessa votazione per la mozione focalizzata sulla pericolosità nella Galleria i Pianacci presentata dal consigliere Di Stefano.

Guarda anche

Montorio guarda avanti: uffici comunali bloccati carenza di personale

“In due anni fuggi fuggi generale del personale senza nessun rimpiazzo” Montorio – «Dall’insediamento delle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × 5 =