martedì , 28 Settembre 2021

Pianella, chiusura temporanea del polifunzionale di Castellana: Filippone e D’Ambrosio “il sindaco assente nelle frazioni”

Pianella – Dopo l’ordinanza di qualche giorno fa emanata dal sindaco Marinelli con la quale si prevedeva la chiusura temporaneamente per il centro polifunzionale della frazione di Castellana, per garantire le operazioni necessarie al ripristino delle adeguate condizioni di sicurezza e di salubrità degli ambienti, arriva l’intervento dei Consiglieri Comunali Gianni Filippone e Giorgio D’Ambrosio dell’opposizione che ricordano al Primo cittadino come da loro fosse stata espressa la volontà  di fare eseguire dal Comune di Pianella la ordinaria manutenzione del Centro Polivalente di Castellana senza però chiuderlo, come di consuetudine è stato fatto nel passato.

“E’ risaputo che le strutture come il Centro polivalente di Castellana, che hanno come copertura la guaina catramata, periodicamente hanno bisogno di manutenzione, in quanto possono verificarsi con le dilatazioni termiche stagionali delle lesioni alle giunzioni, che portano alle infiltrazioni dell’acqua piovana, poi se non si fa da tre anni, succede quello che è avvenuto all’immobile comunale.” Commentano Filippone e D’Ambrosio che spiegano come a loro avviso alla struttura occorra solo una manutenzione ordinaria della guaina catramata e sistemazione delle mura interne per bonificare le infiltrazioni dell’acqua, il tutto per una spesa di qualche migliaia di euro “quindi si poteva intervenire senza chiudere il Centro polivalente, facendo degli interventi parziali o perlomeno chiuderlo solo per i giorni interessati all’intervento” lamentano i consiglieri di minoranza e aggiungono “Se il Sindaco non interviene urgentemente, la spesa dell’intervento sarà nel futuro molto più alta, facendo un danno erariale all’ente!”.

“Quello che sosteniamo è confermato dal Sindaco –aggiungono D’Ambrosio e Filippone– in quanto qualche settimane fa, lui stesso ha organizzato due riunioni con i cittadini, convocate nel Centro Polivalente di Castellana nel mese di Ottobre 2016, per il problema degli Immigrati a Castellana. Con la chiusura il Sindaco ha bloccato la manifestazione della Pro-Loco di Castellana “Festa di S. Martino” programmata per Sabato 19 Novembre 2016, una assemblea per il “Referendum Costituzionale” programmata per Venerdì 25 Novembre 2016, e chiuso il Centro Anziani molto frequentato, la Sezione elettorale N° 7, per le votazioni del 4 Dicembre 2016, sarà ubicata in altra sede.
Invece il Sindaco ha emesso una Ordinanza N° 60 del 17-11-2016 con oggetto “CHIUSURA URGENTE CENTRO POLIVALENTE DI CASTELLANA” senza senso, facendo politica contro i Consiglieri Comunali che stanno cercando di fare il bene di Castellana”.

I consiglieri di minoranza mettono in evidenza come siano passati tre anni dalle segnalazioni  “gli interventi li potevano programmare prima e non dopo l’interpellanza. Pensiamo che l’amministrazione non ha in nessuna considerazione le esigenze di Castellana! L’intervento di manutenzione non è stato effettuato per mancanza di fondi, ma per disinteresse ed è evidente a tutti che sono soltanto scelte politiche di parte. Sta cercando di fare passare la colpa su chi chiede diritti per i cittadini, e non su chi ha il dovere di riconoscerli (la sua maggioranza) e non programmando il futuro del paese! Vorrebbe imbavagliare l’opposizione, che cerca di fare il suo dovere. Gli avvoltoi della politica–concludono D’Ambrosio e Filippone–  vogliono solo lo stipendio, i meriti e farsi i propri interessi personali e dare la colpa agli altri, per non far vedere l’incapacità amministrativa, essendo quindi in mala fede. Sicuramente i cittadini sanno ragionare e distinguere chi opera per il bene pubblico e per la collettività. Chiediamo di intervenire urgentemente per ridare il “Centro polivalente” ai cittadini di Castellana!”.

 

Guarda anche

Il ministro Orlando alla presentazione della Conferenza delle lavoratrici e dei lavoratori del Pd Abruzzo

Sulmona – Nel primo appuntamento pubblico della sua visita di due giorni in Abruzzo il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × tre =