sabato , 5 Dicembre 2020

Francavilla, tutto pronto per il 62° Carnevale d’Abruzzo > VIDEO

“La 62° edizione è un punto di crescita – ha sottolineato il sindaco di Francavilla, Antonio Luciani – l’amministrazione deve fare qualcosa di più, sta pensando di rinnovare le strutture. Quella del Carnevale d’Abruzzo è una struttura obsoleta, abbastanza vecchia, da rifare. Quindi noi stiamo iniziando a studiare l’idea di una delocalizzazione per avere anche un centro di aggregazione diverso ed essere una scuola per i cartapestai e per un Museo del Carnevale. Vorrei anche spendere qualche parola sulle recenti tragedie che hanno colpito l’Abruzzo: io capisco che nell’animo di molti non ci sarebbe molto da ridere e da festeggiare, però noi rispondiamo dicendo che c’è bisogno di tornare al sorriso, di tornare alla vita e quale migliore occasione se non il Carnevale d’Abruzzo con il ricordo nel cuore di ciò che è successo però guardando in avanti una vita splendida. Il Carnevale è una manifestazione che riesce a far sorridere in ogni occasione, anche dopo gli eventi della guerra le edizioni del Carnevale hanno seguito la rinascita. Il Carnevale riuscirà a far sorridere però mantenendo una serietà nel cuore, mi fa pensare alla classica immagine del clown che fa ridere le persone però dopo dietro la maschera gioiosa ha la lacrima”.

I carri che sfileranno nel consueto circuito compreso tra lo spiazzale della stazione e piazza Sirena sono: Il teatrino di Patanello, Il carro della luna, Pullulando nel putridume, Carnival folies e Incorniciati vivi. Il costo del biglietto d’ingresso è di 5 euro, 4 euro per gli over 65, stesso prezzo per chi acquista il tagliando in prevendita, l’abbonamento per le tre sfilate costa 8 euro, ingresso gratuito per i ragazzi fino a 13 anni e disabili con accompagnatore. Gli abbonamenti ed i biglietti in prevendita possono essere acquistati al Blu Bar, allo Iat (sito in piazza Sirena, telefono 331 7892220). Per la prima sfilata, fino alle ore 12 di domenica 19 febbraio, possono essere acquistati solo gli abbonamenti (e non i biglietti in prevendita), mentre il tagliando per la singola sfilata può essere acquistato, così come anche per le altre due giornate, nei botteghini allestiti nei pressi degli ingressi.
“Come al solito avremo tre giornate – ha spiegato il presidente dell’associazione Carnevale, Nicola Di Francesco – il cui focus saranno le sfilate dei carri allegorici che sono cinque e sono tratti dai bozzetti vincitori l’anno scorso della mostra internazionale di pittura dei bozzetti per un carro allegorico. Nella prima giornata, quella del 19, ci sarà la presenza di vari gruppi mascherati provenienti da fuori Abruzzo: avremo un gruppo mascherato proveniente dalla Campania ed uno dal Piemonte, che porteranno la loro maschera ufficiale Buscaja e ci sarà un gemellaggio tra la loro maschera e la nostra, Patanello. Nel secondo giorno ci sarà la consueta sfilata di carri allegorici con gruppi di danza brasiliani che accompagneranno questa sfilata, sempre con le coreografie della scuola di danza New Step di Francavilla al Mare coreografate da Americo Di Francesco. La terza giornata sarà dedicata ai bambini che faranno sfilate in piazza Sirena, le maschere più belle saranno premiate insieme a maschere di fumetti e maschere di cartoni. Ci saranno anche spettacoli circensi molto divertenti. Ringrazio tutta l’associazione Carnevale a partire dal direttore artistico Toni Miccoli che dirige le operazioni di costruzioni e strutturazione dei carri allegorici. Ringrazio tutti gli altri ragazzi e voglio rimarcare l’evento collaterale principale di questa 62° edizione che è la terza edizione della mostra di bozzetti d’arte per un carro allegorico che si inaugurerà il 4 febbraio al Museo Michetti e terminerà il 5 marzo. Speriamo che ci sia una grande partecipazione perché sono opere importanti con artisti italiani, provenienti dall’Europa e anche un paio di artisti statunitensi. Ci saranno delle belle sorprese anche sabato all’inaugurazione della mostra, verrà fuori un qualcosa di molto bello e speriamo che sarà frequentata. Il sindaco sta sperando di portare avanti un progetto riguardante la costruzione di un nuovo capannone dove costruire i carri allegorici, accompagnato dalla costruzione di un luogo per ospitare una scuola di cartapestai. Questo andrà fatto di pari passo con la Regione Abruzzo con la quale ci siamo incontrati per l’istituzione di una Legge Regionale che permetta di poter avviare questo percorso della scuola”.

Il programma nel dettaglio. Sabato 4 febbraio alle ore 17 al MuMi inaugurazione della terza edizione della mostra internazionale “Bozzetti d’arte per un carro allegorico”. Domenica 19 febbraio alle ore 15 in piazza Sirena apertura ufficiale della manifestazione della manifestazione alla presenza del sindaco di Francavilla al Mare che consegnerà le chiavi della città a Patanello, maschera simbolo del Carnevale di Francavilla. Sfilata di carri allegorici preceduti da Samba Fit, scuola di samba brasiliana, e da gruppi mascherati provenienti dalla regione Abruzzo. Coreografie a cura della scuola di danza News Step. Performance musicale a cura del gruppo “Peppe Millanta & Balkan Bistrò”, domenica 26 febbraio alle ore 15 tra il piazzale della Stazione e piazza Sirena sfilata di carri allegorici preceduti da Samba Fit, coreografie della New Step e performance del gruppo “Peppe Millanta & Balkan Bistrò”. Martedì 28 febbraio alle ore 15 tra il piazzale Stazione e piazza Sirena sfilata di carri allegorici. Concorso “La maschera più bella“ con la partecipazione di personaggi dello spettacolo. Coreografie a cura della New Step e performance musicale del gruppo “Peppe Millanta & Balkan Bistrò”.

Guarda anche

Comune di Chieti, approvazione rendiconto di bilancio 2019. Lega: ‘Menzogne in campagna elettorale’ VIDEO

Chieti. Dopo l’approvazione del rendiconto di bilancio 2019 del Comune di Chieti in Consiglio Comunale, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − nove =