domenica , 16 Maggio 2021

Agricoltura: Pepe, Abruzzo partner del progetto europeo Bio4Eco

“Il progetto – riferisce l’assessore Pepe – ha l’obiettivo di favorire l’attuazione delle politiche regionali e nazionali verso un’economia a basse emissioni di carbonio, promuovendo l’utilizzo di energie rinnovabili, l’efficientamento energetico degli edifici e l’utilizzo per la produzione di energia di biomasse agricole e forestali. Ciascuno Stato membro ha avviato azioni a supporto della Strategia Europa 2020 al fine di ridurre l’utilizzo delle fonti fossili per la produzione di energia promuovendo una nuova gestione delle risorse naturali in grado di incrementare la produzione di energia da fonti rinnovabili”. Attraverso workshop tematici, seminari e visite di studio i partner del progetto BIO4ECO condivideranno le buone prassi con l’obiettivo di contribuire nei propri territori ad aumentare la quota di energie rinnovabili nel mix energetico complessivo, tenere conto della bioenergia e della bioeconomia nei processi di pianificazione dello sviluppo dei territori e supportare future strategie integrate. Il progetto si è avviato nel mese di Luglio 2016 con il primo incontro organizzato dal Capofila ed ha visto la successiva tappa con study visit in Bulgaria (novembre 2016).

La Regione Abruzzo ha partecipato ad entrambi gli eventi con una delegazione che ha illustrato al parternariato lo stato dell&rsquoarte del settore ed i possibili sviluppi grazie al Progetto BIO4ECO, utile a contribuire alle necessarie nuove politiche energetiche. “In ambito locale, – prosegue Pepe – sono stati coinvolti alcuni importanti stakeholders ed operatori economici, oltre al Consorzio Forestabruzzo, che costituiscono il gruppo di supporto locale il cui obiettivo è quello di supportare le strutture regionali competenti nella preparazione del Piano di Azione Locale finalizzato a promuovere l’uso delle biomasse di origine agro-forestale come fonte di energia rinnovabile”. Nel seconda metà di Marzo 2017 si volgerà in Abruzzo il terzo incontro di parternariato, nel corso del quale saranno organizzati, con il supporto degli stakeholders locali, workshop tematici e visite presso strutture che già utilizzano biomasse agro-forestali, con l’intento di discutere ed affrontare problematiche presenti in ambito locale e già risolte in altri contesti nell’ambito del parternariato. “E’ molto importante – conclude l’assessore Pepe – questo approccio collaborativo per intraprendere più concretamente cambiamenti delle politiche regionali tradizionali, con nuovi indirizzi e iniziative, dirette a migliorare gli equilibri energetici nel rispetto dell’ambiente.

Guarda anche

Terna esamina 1.300 km di linee elettriche in Abruzzo e Molise

Investiti ogni anno circa 30 milioni di euro per il monitoraggio e la manutenzione della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 − 13 =